Iscriviti

Galles, uccide la moglie: trasporta il cadavere in auto con i figli

Colpisce la moglie con un martello per poi soffocarla. Dopo aver preparato il pranzo ai figli ed essersi bevuto un tè, trasporta il cadavere della donna in campagna per seppellirla: in auto c'erano anche i bambini.

Esteri
Pubblicato il 4 novembre 2018, alle ore 09:17

Mi piace
1
0
Galles, uccide la moglie: trasporta il cadavere in auto con i figli

La Corte di Merthyr ha deciso che Christopher Kerrell, 35 anni, dovrà rimanere in carcere per il resto della sua vita. L’uomo si è macchiato di un omicidio estremo, aggravato dal tentato depistamento nei confronti dei familiari subito dopo il delitto. Christopher infatti, ha finto che la moglie fosse ancora viva e sparita nel nulla fino al giorno del ritrovamento del cadavere.

Un matrimonio che ha avuto inizio nel 2013 e che aveva messo alla luce due bambini. Agli amici era noto il comportamento possessivo, geloso e violento del marito nei confronti di Hollie, e proprio una delle amiche della donna le aveva consigliato di chiamare la polizia non appena aveva ricevuto quel messaggio agghiacciante: “È appena stato nel capanno e ha preso un martello.

L’omicidio e il depistamento

L’ennesimo litigio della coppia embra aver scatenato in Christopher Kerrell una rabbia poi trasformata in violenza. Uscito di casa si è recato nel capanno in giardino per prendere un martello. La donna, vista la scena, ha inviato il suo ultimo messaggio ad un’amica che le ha consigliato di chiamare la polizia, ma Hollie non ne avuto il tempo.
Il marito ha colpito la testa della donna con il martello per poi afferrarle il collo e soffocarla: nella stanza accanto c’erano i figli della coppia che giocavano.

Dopo aver compiuto il delitto, Christopher si è preparato una tazza di tè e ha fatto pranzare i bambini. Una volta terminato il pasto, Christopher si è recato con i figli in campagna, dove ha poi scaricato il corpo in una fossa. Il corpo della donna è rimasto per tutto il tragitto all’interno del bagagliaio coperto con un lenzuolo; sui sedili davanti al corpo privo di vita della madre, c’erano seduti i figli, ignari della situazione.

Ci sono voluti un paio di giorni per scoprire il cadavere di Hollie, giornate in cui il marito ha provato a depistare i familiari con la sua convizione che la donna fosse ancora viva, per poi confessare l’orribile delitto una volta ritrovato il corpo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Un delitto davvero estremo. L'uomo non ha solo ucciso nel peggiore dei modi sua moglie, ma lo ha fatto con i figli presenti. Dopo, come se fosse la cosa più normale, ha mangiato con i piccoli, per poi tenerli in macchina con il corpo privo di vita della madre. E per finire ha anche dato speranza ai familiari facendo finta di essere sicuro che la moglie fosse viva. Quest'uomo ha rovinato la vita a più di una persona.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!