Iscriviti

Francia: pugile immobilizza ubriaco che cerca di dirottare l’aereo in volo

Mentre si trovava in volo tra Monaco di Baviera e Parigi, un uomo ubriaco ha cercato di dirottare un volo; non ha messo in conto, però, la presenza di un pugile che prontamente lo ha immobilizzato.

Esteri
Pubblicato il 27 agosto 2018, alle ore 12:56

Mi piace
9
0
Francia: pugile immobilizza ubriaco che cerca di dirottare l’aereo in volo

Un passeggero ubriaco ha cercato di dirottare l’aereo in volo fra Monaco di Baviera e Parigi. Grazie a un ex campione francese di boxe l’uomo è stato prontamente bloccato mentre cercava di entrare nella cabina di pilotaggio. Attimi di paura, in una storia a lieto fine.

Il fatto è successo mentre l’areo, in cui si trovavano i due protagonisti, era in volo. Il primo aveva bevuto un po’ troppo e – ubriaco – voleva entrare nella cabina dei piloti e prendere il comando dell’aereo al fine di dirottarlo chissà dove. Il secondo, un uomo di 47 anni, è un’ex stella del pugilato, ora applaudito come un “eroe”.

Dal racconto del maghrebino, Tarik Sahibbedine, per due volte campione di Francia dei pesi welter, tutto è iniziato così: “Un uomo stava provocando l’equipaggio chiedendo un secondo bicchiere di alcol. Il capo cabina ha iniziato ad alzare la voce quando l’uomo si è rifiutato di sedersi“. Il Ministero dell’interno francese ha confermato la notizia del gesto dell’ex pugile, Sahibbedine e i media francesi stanno facendo a gara per raccontare quanto accaduto durante il volo.

In un primo momento Tarik Sahibbedine ha cercato di affrontare l’uomo, ubriaco e deciso a dirottare l’aereo, con calma e buone maniere. Solo quando il malintenzionato ha cominciato a mostrarsi aggressivo e minaccioso, l’ex pugile non ha lasciato passare un secondo, prima lo ha placcato, poi lo ha steso a terra, quindi lo ha legato. Giunti all’aeroporto di Parigi Roissy l’ubriaco è stato slegato e consegnato alle forze dell’ordine che lo hanno arrestato.

I passeggeri, dopo aver vissuto momenti di apprensione, hanno potuto applaudire l’ex pugile tanto coraggioso e deciso, ed ora hanno una storia da raccontare ad amici e parenti. Anche l’equipaggio si è sentito in dovere di riconoscere la capacità dell’ex pugile e l’ha lasciato andare solo dopo un selfie con i piloti dentro la cabina pilotaggio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - La moderatezza, anche nel bere, può aiutare a non andare incontro a brutte storie, come questa. Forse a quel signore non interessava proprio dirottare l'aereo. L'uomo adulto è responsabile di ciò che fa e agire sotto effetto di alcol o di droghe può essere una scusante, solo se accade una volta in vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!