Iscriviti

Donald Trump è ufficialmente uno dei candidati al premio Nobel per la Pace

Un gruppo di 18 repubblicani della camera statunitense ha presentato la formale candidatura di Donald Trump al premio Nobel per la Pace 2019. Sarebbe questo il miglior modo per suggellare il suo contributo volto a mettere fine alle tensioni tra le due Coree.

Esteri
Pubblicato il 4 maggio 2018, alle ore 11:02

Mi piace
11
0
Donald Trump è ufficialmente uno dei candidati al premio Nobel per la Pace

Mentre il mondo tira un sospiro di sollievo per la distensione della crisi tra le due Coree, c’è già qualcuno intenzionato a voler premiare uno dei fautori di questo riavvicinamento. Secondo alcuni politici statunitensi, il merito dello storico abbraccio tra Kim Jong-Un e Moon Jae-in non può che essere attribuito al presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Per rendere merito ai suoi sforzi volti alla riappacificazione delle due Coree, 18 deputati repubblicani degli Stati Uniti hanno presentato la formale candidatura del tycoon al Premio Nobel per la Pace 2019. Stando al contenuto della lettera ufficiale presentata al comitato norvegese che si occupa dell’assegnazione del prestigioso riconoscimento, “Trump dovrebbe ricevere il Nobel per la Pace del 2019 come riconoscimento del suo lavoro per porre fine alla guerra di Corea, per la denuclearizzazione della penisola coreana e per aver portato la pace nella Regione”.

Come risaputo, le candidature possono essere avanzate solo da particolari categorie di soggetti come i membri di un parlamento nazionale, professori universitari o da coloro che in passato hanno già vinto il premio. Ma oltre ai diciotto parlamentari statunitensi, ad aver sponsorizzato la sua candidatura era stato anche il presidente della Corea del Sud; solo qualche giorno fa lo stesso Moon Jae-in aveva infatti dichiarato che Donald Trump meritava a tutti gli effetti di ricevere il premio Nobel per la Pace.

Nel 2018 sono già 330 i candidati in corsa per il riconoscimento: i loro nomi saranno resi noti però solo il prossimo dicembre. Lo scorso anno ad aggiudicarsi il premio è stata la Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari, una coalizione formata da oltre 130 paesi di tutto il mondo avente come scopo il disarmo atomico.

In passato anche altri leader politici hanno ricevuto il premio Nobel per la pace. È questo il caso di Barack Obama (2009), Nelson Mandela (1994), Aung San Suu Kyi (1991) e Lech Walesa (1983).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Donald Trump è un personaggio politico molto controverso, di conseguenza anche la sua candidatura al premio Nobel per la pace non potrà che far discutere. In effetti i termini dello storico riavvicinamento tra le due Coree rimangono ancora poco chiari, quindi fin quando non si saranno scoperte le carte, una sua candidatura rimane un atto prematuro se non azzardato. Non bisogna dimenticare poi che il tycoon continua a sostenere le lobby delle armi, la costruzione del muro con il Messico e l’istituzione di dazi e barriere tariffarie, tutti provvedimenti che con il termine “pace” hanno ben poco a che spartire.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!