Iscriviti

California del Sud: madre uccide il figlio di dieci anni perchè le ha confessato la sua omosessualità

Nella California del Sud una madre ha ucciso il proprio figlio di soli dieci anni perchè le ha confessato che gli piacciono i ragazzi; da quel momento sono iniziate le torture da parte della donna che lo hanno portato alla morte.

Esteri
Pubblicato il 5 luglio 2018, alle ore 17:05

Mi piace
3
0
California del Sud: madre uccide il figlio di dieci anni perchè le ha confessato la sua omosessualità

Nella California del Sud si è verificata una vera e propria tragedia: si tratta dell’omicidio di un bambino da parte della madre, in preda alla follia dopo le confessioni del figlio. Il bambino di dieci anni avrebbe confessato alla madre di amare sia i ragazzi che le ragazze e questa confessione ha provocato la reazione ‘disumana’ della donna. 

La donna, aiutata dal compagno, ha iniziato a picchiare il figlio, sottoponendolo ad una vera e propria tortura: il bambino è morto in ospedale. Dall’autopsia si è evinto che sul cadavere della vittima erano presenti bruciature di sigarette, anche sul volto, oltre alle echimosi conseguenti alle cinghiate ricevute. La madre, aiutata dal compagno, ha cominciato a torturare il figlio, umiliandolo anche dinanzi ai fratelli più piccoli: la donna non è riuscita a reggere alle rivelazioni ed ha preparato la sua vendetta.

La notizia è stata riportata dal New York Post che ha specificato che la madre del bambino rischia 22 anni di carcere, mentre il compagno 32; si deve ricordare che in America – a partire dal 2016 – è stata abolita la pena di morte.

E’ inammissibile che una madre arrivi ad uccidere il proprio figlio: non si sarà resa conto di aver esagerato per portare il figlio alla morte, a seguito delle continue percosse. L’America si è sempre distinta per la maggiore severità delle regole, ma la condanna a 22 anni di carcere non sembra essere così eccessiva.

La madre non poteva accettare di avere un figlio omosessuale ed ha perso la pazienza: questo atto può essere riconducibile solo alla follia di una donna incapace di amare. Così ha fine, nel modo più tragico possibile, la vita del piccolo Anthony Avalos, un bambino di soli dieci anni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - E' inammissibile uccidere un figlio di dieci anni che non ha ancora la percezione chiara della vita, solo per semplici confessioni: l'amore di una madre non dovrebbe trasformarsi in vendetta. Questa storia dimostra la follia delle persone: sono pochi ventidue anni di carcere per una donna che ha maltrattato il figlio, portandolo alla morte.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!