Iscriviti

Brasile, mamma rapita, torturata e uccisa dai suoceri: volevano la custodia dei nipoti

Volevano a tutti i costi crescere i nipoti come se fossero i figli, così rapiscono la madre e la torturano fino ad ucciderla. La donna era considerata scomparsa da un mese.

Esteri
Pubblicato il 21 novembre 2018, alle ore 09:17

Mi piace
1
0
Brasile, mamma rapita, torturata e uccisa dai suoceri: volevano la custodia dei nipoti

Una storia straziante quella che arriva da Barrio Rio Pequeno, un sobborgo di San Paolo in Brasile. Una mamma di 41 anni era considerata scomparsa dai primi di ottobre fino al tragico ritrovamento avvenuto il 5 novembre, quando il suo corpo è stato scoperto sepolto in una zona remota del paese. Da qui si sono aperte le indagini che hanno portato alla luce gli assassini della donna: i suoceri.

Secondo quanto è stato riportato e ricotruito dalla Polizia del posto, i due coniugi provavano un amore morboso e possessivo verso i due nipoti nati nel matrimonio tra loro figlio e Marcia Martins Miranda, un’assistente sociale di 41 anni. I due sposi avevano divorziato da quasi un anno ma i suoceri di lei non hanno mai approvato questa scelta, convinti che la donna avesse portato via prima il figlio dalla loro casa e che ora stesse provando a fare lo stesso anche con i nipoti.

Le cause

Da qui parte il piano agghiacciante dei due coniugi che decidono di dover prendere a tutti i costi la custodia dei due nipoti. Fingendo di aver preso una casa nuova e di volerla così mostrare alla donna, la invitano a passare insieme una giornata, ma quando Marcia sale nella loro macchina viene portata in un posto sperduto del paese. Era il 2 ottobre, l’ultima volta in cui si avranno notizie della 41enne.

Secondo le ricostruzioni fatte successivamente dalla Polizia, qui i due suoceri avrebbero iniziato a torturare la donna, fino ad ucciderla e a nascondere il cadavere sotto terra dov’è stata poi recuperato dopo attente indagini. L’autopsia ha rivelato che la madre fosse ancora viva seppur agonizzante quando è stata sepolta dai suoceri.

Ora i due coniugi sono stati arrestati con l’accusa di omicidio premeditato. L’ex marito della donna è estraneo ai fatti e non sapeva nulla di quanto i suoceri avevano fatto alla donna, e neanche della loro morbosa volontà di possedere i nipoti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Una storia davvero agghiacciante. Ecco che per l'ennesima volta quella che dovrebbe essere la tua famiglia e che dovrebbe amarti e proteggerti dal mondo, diventa la mano che ti procura la morte. Trovo un po' strano che l'ex marito non sapesse neanche del pericolo che la donna stava vivendo essendo pur sempre il figlio di quella coppia di coniugi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!