Iscriviti

Aveva uno uno scorpione nel pannolino: neonata punta sette volte

Uno scorpione scivola nel pannolino di una bambina di appena 3 giorni e la punge ripetutamente. Tempestivo il suo arrivo in ospedale dove le viene iniettato l'antidoto.

Esteri
Pubblicato il 25 settembre 2018, alle ore 17:09

Mi piace
6
0
Aveva uno uno scorpione nel pannolino: neonata punta sette volte

Ha dell’incredibile la storia della piccola Maria Sofia, che ha soli tre giorni di vita ha dovuto subito lottare contro la morte, per poi fortunatamente vincere senza alcun danno fisico o psicologico. Uno scorpione era infatti scivolato all’interno del pannolino pungendola così ripetute volte e facendola stare male. Tempestivo il trasporto della piccola in ospedale, dove le hanno iniettato immediatamente l’antidoto salvandole così la vita. I medici affermano però, che se fosse arrivata poco dopo, non avrebbero potuto fare nulla per la piccola.

Ci troviamo in Brasile, dove gli scorpioni non sono animali difficili da trovare, e purtroppo è possibile fare un incontro con queste creature anche all’interno delle abitazioni, proprio com’è successo alla piccola Maria Sofia di appena 3 giorni. Nessuno si sarebbe aspettato uno sviluppo del genere quando la piccola sembrava avere problemi a respirare e si rifiutava di mangiare, ma la madre che sentiva che qualcosa non andava bene, ha preso la bambina e ha provato a controllare la situazione per cercare di capire che cos’avesse la figlia, da qui l’agghiacciante scoperta.

L’agghiacciante scoperta e la corsa contro il tempo

La madre racconta ancora agitata dell’accaduto e di come togliendo il pannolino a Maria Sofia, ci abbia trovato uno scorpione giallo, una specie velenosa. Spaventata da quella inaspettata sorpresa, ha chiamato una guardia del condominio, e gli ha fatto togliere lo scorpione per poi correre spaventata in ospedale.

Qui i medici hanno riscontrato diverse punture alla bambina, ben sette, provocate dallo scorpione che ritrovandosi intrappolato nel pannolino ha iniziato a pungere Maria Sofia spaventato almeno quanto lei. I dottori hanno capito subito che il veleno doveva per forza essere entrato nella bambina, così le hanno iniettato l’antidoto e dopo qualche ora Maria Sofia ha iniziato a sentirsi meglio.

I medici dell’ospedale però, affermano che la piccola si è riuscita a salvare solo grazie alla velocità della madre nell’accorgersi che la bambina stava male e nell’averla portata subito in ospedale. Dopo due ore dalla prima puntura infatti, l’antidoto non avrebbe fatto alcun effetto e la vita di Maria Sofia si sarebbe così spenta a soli 3 giorni dalla sua nascita.

Dopo 72 ore di controllo, Maria Sofia è stata dimessa in ottima salute.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Ha qualcosa di choccante questa notizia. Per fortuna la madre non ha voluto rischiare e ha portato in modo tempestivo la piccola in ospedale o sarebbe davvero potuta finire in tragedia questa notizia. La speranza è che non riaccada più nulla di simile alla piccola o a qualsiasi altro bambino.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!