Iscriviti

Bambina di 2 anni uccisa a botte dalla madre

Arrestata una giovane donna, blogger di una pagina che dava consigli alle mamme, per aver massacrato di botte e ucciso la figlia di due anni del compagno.

Esteri
Pubblicato il 26 settembre 2018, alle ore 17:56

Mi piace
5
0
Bambina di 2 anni uccisa a botte dalla madre

Raelynn Rose, una bambina di soli due anni, è stata massacrata di botte ed uccisa dalla compagna del padre, Cody Fuller.

La donna, Brianna Valenti, di soli 26 anni, scriveva per il blog “Weird, Wicked e Wild” e dava consigli alle mamme. Le accuse e le prove contro di lei sono state schiaccianti. Nonostante il caso non lasci dubbi, la blogger delle mamme si è dichiarata innocente.

I fatti

La tragedia è accaduta lo scorso 10 settembre a Grand Island, New York. Pare che la donna stesse badando alla bambina quando qualcosa l’ha fatta andare su tutte le furie. Poi l’aggressione che è stata fatidica. La donna, appena si è resa conto che la bambina non respirava correttamente ed era svenuta ha chiamato il padre e i soccorsi. All’arrivo dei paramedici, la bambina respirava ancora ed è stata portata d’urgenza all’ospedale pediatrico John R. Oishei.

La piccola, è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva, ha lottato tra la vita e la morte per quasi due settimane. Sabato 22 settembre, Raelynn Rose ha smesso di respirare.

Stando alle indagini e alla ricostruzione della polizia, la donna picchiandola ha procurato lesioni gravi alla piccola, tanto che nonostante l’intervento e le cure dei medici la bambina è deceduta. I medici, osservando le lesioni sul piccolo corpo mentre la curavano, e non credendo alla versione fornita dalla donna, hanno avvisato la polizia. Da lì le indagini preliminari che hanno poi portato all’arresto della mamma blogger.

Brianna, per giustificare la condizione della bambina, aveva dichiarato che Raelynn aveva avuto un attacco respiratorio improvviso e che lei, notatta la difficoltà della piccola, era intervenuta tempestivamente per soccorrerla. L’autopsia sulla bambina, però, hanno dimostrato e confermato che la bambina era stata vittima di una violenza inaudita.

La donna, quindi, è stata accusata di omicidio e arrestata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - I casi di morte violenta sui bambini fanno male e fanno sempre riflettere. In questo caso, pensare che ad uccidere la bambina sia stata una donna, che oltre ad essere madre della piccola era anche una blogger di un sito dedicato alle mamme, apre la mente a tantissime riflessioni e lasciano sempre con un perchè a cui non è possibile dare risposta.

Lascia un tuo commento
Commenti
Giuseppe Gerardo Luigi Tancredi
Giuseppe Gerardo Luigi Tancredi

27 settembre 2018 - 22:40:43

Era la compagna del padre e non la madre della bambina oppure l'articolo è scritto male, Giovanna Barone?

0
Rispondi
Giuseppe Gerardo Luigi Tancredi
Giovanna Barone

29 settembre 2018 - 05:08:08

Dal mio punto di vista se sei compagna del padre rivesti un ruolo di madre (bis) per la figlia di lui. Nell'articolo, invece, si parla di lei che scriveva in un blog per dare consigli alle mamme.

0
Beatrice Cinnirella
Beatrice Cinnirella

26 settembre 2018 - 18:01:52

Senza parole!!!

0
Rispondi