Iscriviti

Ryanair si prepara allo sciopero il prossimo 28/9 in cinque Paesi europei: tutte le info da sapere

La compagnia aerea Ryanair dovrà fare fronte ad un nuovo grande sciopero previsto per il prossimo 28 settembre 2018: ecco le informazioni da sapere per chi deve mettersi in viaggio.

Economia e Finanza
Pubblicato il 14 settembre 2018, alle ore 13:55

Mi piace
1
0
Ryanair si prepara allo sciopero il prossimo 28/9 in cinque Paesi europei: tutte le info da sapere

Il prossimo 28/9 prenderà forma un nuovo vasto sciopero del personale riconducibile al vettore aereo Ryanair. La compagnia si troverà coinvolta nelle agitazioni dei propri dipendenti e dovrà confrontarsi con il rischio di annullamento o ritardo dei propri voli. Ad essere oggetto dell’agitazione sono in particolare i trasferimenti in cinque Paesi europei, ovvero Italia, Spagna, Belgio, Portogallo e Paesi Bassi.

L’agitazione è stata confermata lo scorso giovedì dal Segretario del sindacato belga Yves Lambot, il quale ha evidenziato che il prossimo fermo dei dipendenti potrebbe risultare ancora più vasto di quello risalente al mese scorso, che provocò oltre 600 cancellazioni di voli in tutto il continente europeo. Oltre a ciò, anche i dipendenti tedeschi della compagnia aerea potrebbero aggiungersi agli altri colleghi e scegliere di incrociare le braccia.

Sciopero Ryanair del 28/9: le motivazioni delle proteste

Alla base della nuova agitazione ci sarebbe ancora una volta il contratto che lega Ryanair ai propri dipendenti; in particolare, il fatto che quest’ultimo sia basato sulla legislazione irlandese anche per chi opera al di fuori della nazione dove la compagnia ha posto la propria sede. I lavoratori della compagnia aerea chiedono, infatti, di far valere le leggi locali e di adeguare quindi i diritti e le condizioni economiche sulla base del Paese dove effettivamente svolgono l’attività lavorativa. 

Non si tratta in ogni caso di una sorpresa per la dirigenza del vettore irlandese. Il management ha infatti ingaggiato da mesi un confronto serrato con i dipendenti, senza però aver trovato una soluzione di compromesso in grado di risolvere in senso definitivo la vicenda. Da parte di Ryanair si esprime dispiacere per l’accaduto, ma si invitano anche i clienti a restare sereni. La compagnia si sta infatti organizzando al meglio per far fronte allo sciopero, mentre dal punto di vista della comunicazione i viaggiatori saranno avvisati per tempo in caso di cancellazioni. Per chi ha acquistato i biglietti in tale data, al momento bisogna comunque considerare che lo sciopero dovrebbe durare 24 ore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Il nuovo sciopero della compagnia di volo Ryanair previsto per il prossimo 28 settembre è solo l'ultimo di una serie di fermi che negli scorsi mesi ha riguardato il vettore irlandese. I lavoratori chiedono maggiori tutele e diritti, ma fino ad ora non sono riusciti a trovare un accordo con la dirigenza. Purtroppo la questione sembra destinata a proseguire anche nelle prossime settimane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!