Iscriviti

Quattordicesima in arrivo per circa 3 milioni e mezzo di pensionati

La quattordicesima, un importo aggiuntivo ad alcune pensioni, verrà erogata a circa 3 milioni e mezzo di pensionati. Data: luglio 2018; importo aggiuntivo: dai 336 ai 655 euro

Economia e Finanza
Pubblicato il 6 giugno 2018, alle ore 22:44

Mi piace
12
0
Quattordicesima in arrivo per circa 3 milioni e mezzo di pensionati

luglio 2018 molti pensionati italiani beneficeranno di un contributo economico aggiuntivo rispetto al consueto assegno previdenziale mensile chiamato quattordicesima e non corrispondente all’assegno previdenziale. Se la tredicesima spetta a tutti, non così la quattordicesima che per percepirla sono necessari determinati requisiti.

Per conoscere a chi spetta la quattordicesima bisogna andare a rileggere quanto è stato introdotto nella Legge di Bilancio lo scorso anno, che sarà valido anche per i prossimi anni. L’anno scorso 3,5 milioni di pensionati hanno potuto riscuotere la quattordicesima a conferma che le condizioni introdotte sono state meno restrittive.

Età anagrafica – che l’INPS ha stabilito 64 anni – e reddito sono i due requisiti principali per poter accedere alla quattordicesima. Se il requisito età anagrafica è facilmente rintracciabile, per quanto riguarda il requisito economico è noto che la quattordicesima verrà erogata “a coloro che hanno un reddito complessivo inferiore a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti” scrive money.it.

Il trattamento minimo mensile per il 2018 è pari a 507,42 euro, quindi per beneficiare della quattordicesima il limite di reddito annuo personale dev’essere pari a 13.192,92 euro. Per beneficiare di un importo più significativo il reddito non deve essere superiore a 9.894,69 euro.

Oltre i due requisiti sopracitati e secondo le norme vigenti, l’INPS riconosce la quattordicesima mensilitàalle persone che percepiscono una o più pensioni dall’assicurazione generale obbligatoria o dalle sue forme sostitutive, esclusive ed esonerative sempre che siano gestite da enti pubblici” spiega “money.it” elencando la pensione di anzianità, la pensione di vecchiaia, la pensione di reversibilità, l’assegno di invalidità e la pensione anticipata.

L’ammontare della quattordicesima varia in base alla tipologia del pensionato, se ex dipendente o ex autonomo, all’anzianità contributiva e al reddito. Per i redditi inferiori a 9.894,69 euro la quattordicesima oscilla dai 15 anni di anzianità contributiva dei lavoratori privati con un importo di 437 euro ai 28 anni di anzianità contributiva dei lavoratori autonomi con un importo di 655 euro. Per i redditi compresi tra i 9.894,69 e i 13.192,92 euro la quattordicesima oscilla dai 15 anni di anzianità contributiva dei lavoratori privati con un importo di 336 euro ai 28 anni di anzianità contributiva dei lavoratori autonomi con un importo di 504 euro.

Gli aventi diritto alla quattordicesima non devono fare alcuna domanda, perché, a luglio, verrà erogata d’ufficio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - La quattordicesima per molti è un respiro, forse anche piccolo, ma vero e proprio, non tutti gli anziani arrivano a fine mese con tranquillità, anzi. Basta guardare il costo giornaliero di un anziano ospitato in una casa di riposo. L'attenzione ai deboli e ai poveri della società non dovrebbe mai venir a mancare in una comunità "sana".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!