Iscriviti

Vigile del fuoco precipita da 7 metri di altezza

Un vigile del fuoco precipita da un'altezza di 7 metri nel cortile della caserma. Per lui non c'è più nulla da fare, ora si indaga sull'accaduto per capirne le responsabilità.

Cronaca
Pubblicato il 22 settembre 2018, alle ore 09:09

Mi piace
3
0
Vigile del fuoco precipita da 7 metri di altezza

Viene considerato un giallo quanto accaduto ieri sera, intorno alle 20, presso il comando provinciale di Ancona dei Vigili del Fuoco, dov’è stato ritrovato uno dei pompieri in fin di vita dopo una caduta di 7-8 metri all’interno della caserma.

Le ferite sono state troppo gravi, e arrivati in ospedale, il vigile del fuoco è morto. Ora si indaga sull’accaduto per accertare le cause della caduta e le eventuali responsabilità per evitare che un incidente del genere capiti nuovamente.

Il caso e le indagini

Aveva 47 anni il vigile del fuoco morto durante la notte, ed è stata proprio la caserma in cui lavorava con amore e passione, l’ultima cosa che l’eroe ha visto. Un volo di 7-8 metri da una finestra del sesto piano del comando provinciale di Ancona, e per lui non c’è stato più nulla da fare. I colleghi lo hanno trovato poco dopo l’incidente, hanno allertato i soccorsi che sono arrivati in brevissimo tempo, ma le ferite riportate a causa della caduta erano troppo gravi. Quando il 47enne è arrivato in ospedale, è morto.

Purtroppo non c’era alcun testimone ad assistere al tragico destino del 47enne, perciò le cause della caduta o come siano andati realmente i fatti, sono tutt’ora sconosciute. I vigili del fuoco stessi stanno indagando per capire come sia stato possibile un fatto tanto triste, ma ancora non si hanno risposte, se non la possibilità che possa esserti trattato di un semplice, ma assurdo incidente. Sembrerebbe infatti che non ci siano colpe da attribuire a terzi o alla vittima, ma che si tratti del famoso destino che decide di strappare alla vita senza alcuna motivazione precisa.

L’incidente è avvenuto durante un cambio turno nella caserma di via Vallemiano.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Quando si sentono notizie del genere non si può provare indifferenza. Ci sono persone che ogni giorno mettono a rischio la propria vita per salvare il prossimo, per salvare dei completi sconosciuti, e poi trovano la morte con incidenti che non hanno spiegazione se non quella del destino che si è reso conto che questo mondo aveva un angelo di troppo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!