Iscriviti
Torino

Vaccini: bambino non vaccinato a scuola, ma in quarantena

Un bimbo in attesa di vaccino è stato messo 'in quarantena' all'asilo. I dati raccolti dai carabinieri verranno trasmessi alla Procura. Il padre: "hanno umiliato mio figlio lasciandolo solo"

Cronaca
Pubblicato il 12 settembre 2018, alle ore 08:03

Mi piace
12
1
Vaccini: bambino non vaccinato a scuola, ma in quarantena

E’ successo lunedì, 10 settembre, primo giorno di scuola per la Regione Piemonte nel Comune di Settimo Torinese. Un bambino è stato escluso dal gruppo perché non vaccinato. Per cercare di risolvere la questione sono intervenuti i Carabinieri.

Un bambino di 4 anni e mezzo della Scuola dell’infanzia Arcimboldo, a Settimo Torinese ha trovato le porte della sua scuola aperte, anche se non vaccinato, ma non le stesse dei compagni. Una stanza creata appositamente per i “non vaccinati”, lo ha escluso dall’abbraccio e dal gioco dei suoi vecchi amici. 

Fatti e reazioni

Ieri mattina con l’emozione che sa dare il primo giorno di scuola il piccolo è stato accompagnato dai genitori alla scuola dell’infanzia, ma con sorpresa e dispiacere lo hanno lasciato in una stanza isolata in modo che non abbia contatto con gli altri bambini vaccinati. Il padre ha cercato di chiedere clemenza per il piccolo, facendo sapere che il prossimo 21 settembre il piccolo verrà sottoposto al primo vaccino.

Tra la famiglia del piccolo e Patrizia Chiesa Abbiati, la dirigente scolastica c’è stato un attimo di tensione. Così la Dirigente ha preferito rivolgersi ai carabinieri che hanno raccolto e verbalizzato le posizioni di ciascuna delle due parti, ancora non si sono pronunciati, da adnkronos.com si sa che “al momento non risulta sia stato assunto alcun provvedimento ma a quanto si apprende gli atti verranno trasmessi nei prossimi giorni in Procura”

Il padre del piccolo ha fatto sapere di aver “fatto esposto alla Procura di Ivrea per abuso su minore, abuso di atti d’ufficio e per violazione di privacy” convinto di non aver infranto “nessuna regola”, perchè aveva avvisato per tempo la scuola. Il bimbo, secondo il padre, lasciandolo solo nella stanza, è stato umiliato.

La decisione dell’aula “separata” nella scuola dell’infanzia Arcimboldo è una misura restrittiva presa in accordo con tutti i prèsidi delle altre scuole settimesi, da applicare nei casi dei bambini che ancora non sono in regola con le vaccinazioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso al piccolo che dopo aver atteso il primo giorno di scuola, lo deve vivere solo, in una stanza separato dagli altri. Brutta esperienza! Poi, guardando dall'altro punto di vista, penso ai dirigenti scolastici che avranno passato l'estate a pensare come fare per non escludere nessuno e permettere ai genitori di tornare ai loro compiti quotidiani. Difficile decisione!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!