Iscriviti
Venezia

Una turista 17enne violentata in spiaggia nel veneziano, a Bibione

La 17enne si era allontanata con un connazionale dalla discoteca. La giovane al risveglio era svestita e con graffi e lesioni, ma non ricordava cosa le fosse successo. Rintracciato il giovane.

Cronaca
Pubblicato il 9 settembre 2018, alle ore 09:43

Mi piace
11
3
Una turista 17enne violentata in spiaggia nel veneziano, a Bibione

L’ennesima violenza ai danni di una turista si è consumata in una spiaggia di Bibione, località in provincia di Venezia. La turista è una ragazzza tedesca di 17 anni che ha denunciato di essere stata vittima di stupro avvenuto appunto in spiaggia.

La vicenda risale alla notte tra mercoledì e giovedì, quindi tra il 5 e 6 settembre, quando la ragazza, che si trovava in vacanza in Italia con alcuni amici, era in discoteca e da lì si era allontanata con un giovane connazionale che aveva conosciuto da poco. La 17enne si è recata quindi in spiaggia con il 23enne, ignara di quanto le sarebbe accaduto di lì a poco.

La ricostruzione dei fatti

Appena arrivati in spiaggia il giovane le avrebbe intimato di spogliarsi e l’avrebbe costretta a un rapporto sessuale non consenziente. La ragazza ha raccontato alla polizia, dove è giunta accompagnata da un’amica, di non ricordare nulla e di essersi svegliata il giorno dopo e di essersi ritrovata con diverse escoriazioni e graffi sparsi su tutto il corpo e forti doolori.

La 17enne ha sporto denuncia ai carabinieri e poi è stata condotta all’ospedale di Portogruaro per le medicazioni. All’ospedale i medici hanno potuto appurare che la 17enne è stata vittima di una violenza sessuale.

La polizia ha iniziato a indagare e ha raccolto numerose testimonianze di persone che aveva notato la presenza dei giovani nell’arenile, ignari però anche loro di quanto stava accadendo.

Una volta raccole le informazioni gli inquirenti hanno potuto identificare il violentatore ed è partita la caccia. Il giovane aveva nel frattempo fatto ritorno in Germania ed è stato rintracciato. Indagano sulla vicenda i carabinieri della Procura di Pordenone che ha aperto un fascicolo d’inchiesta per violenza sessuale aggravata.

Al momento, secondo quanto si è appreso, non sono però stati emessi provvedimenti di alcun tipo sul giovane. La 17enne ha fatto ritorno a casa e adesso è con i suoi genitori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giacoma Chimenti

Giacoma Chimenti - Le violenze sulle donne sono all'ordine del giorno e le vittime di stupri non accennano a diminuire. Purtroppo c'è da dire che bisogna fare attenzione anche quando si va in discoteca, anche se i pericoli in realtà sono ovunque. Speriamo che ci sia almeno una condanna per il giovane, ma credo che non farà un giorno di galera.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!