Iscriviti

Tricase: estorceva denaro alla nonna, arrestato 22enne

Minacce ed estorsioni per un anno hanno sconvolto la vita di una povera anziana di un piccolo comune salentino. Finalmente la donna ha avuto il coraggio di denunciare il fatto: in manette proprio il nipote con la quale conviveva.

Cronaca
Pubblicato il 27 settembre 2018, alle ore 08:22

Mi piace
6
0
Tricase: estorceva denaro alla nonna, arrestato 22enne

Nel piccolo comune di Tricase, in Puglia, precisamente a circa 54 km dal capoluogo provinciale, un’anziana signora di 80 anni ha deciso finalmente di mettere fine al suo più grande incubo e denunciare così il suo estorsore quotidiano.

Per circa un anno infatti, la povera pensionata è stata vittima di continue minacce ed estorsioni da parte di colui che, forse più di tutti, le avrebbe dovuto voler bene, il nipote 22enne. Il giovane dal 2017 circa, conviveva con la donna in casa sua.

La denuncia

Secondo le dichiarazioni dell’anziana signora, il nipote, Alessandro Martella di anni 22, era solito estorcerle denaro. La donna, del tutto priva di difesa e impaurita, era costretta a cedere a tali minacce pur di evitare eventuali punizioni, anche di grave entità.

Stanca delle continue e quotidiane richieste di denaro, la nonna ha preso coraggio ed ha deciso di denunciare il fatto ai carabinieri della stazione di Tricase che hanno immediatamente dato il via alle indagini di rito.

Una volta accertata la veridicità delle accuse, le stesse forze armate del suddetto comune, che conta circa 17581 abitanti e fa parte del Consorzio Intercomunale Capo Santa Maria di Leuca, nella giornata di mercoledì 26 Settembre 2018, hanno raggiunto il giovane ragazzo per comunicargli il suo trasferimento nella casa circondariale di Lecce. Qui dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti contro familiari e conviventi ed estorsione continuata e aggravata.

La nonna paterna ha così finalmente messo fine al suo più grande incubo e spera che il nipote, attualmente sotto misura cautelare, possa fare ammenda dei suoi errori e tornare ad essere il ragazzo dolce e solare che lei, amorevolmente, ha accolto in casa sua circa un anno fa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Sonia Verardo

Sonia Verardo - Già è assurdo pensare di poter maltrattare o estorcere denaro ad un'anziana o anziano che sia, figuriamoci ad una nonna che, altro non è, che la figura più importante dopo quella dei genitori. Mi chiedo se, nella vita di questo ragazzo, dietro a questi gesti non ci sia qualche altra problematica che magari lo abbia spinto, anche contro la sua volontà, ad agire in questo modo. Comunque sia, spero vivamente che la povera donna possa godersi la sua vecchiaia in totale tranquillità e magri protetta dalle ali di qualche familiare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!