Iscriviti
Torino

Torino, violento incidente tra treno e tir, 2 morti e 20 feriti

Nella notte, sulla linea Torino-Ivrea, si è verificato un terribile incidente tra un treno e un tir. Dalle prime informazioni risultano 2 morti e almeno 20 feriti.

Cronaca
Pubblicato il 24 maggio 2018, alle ore 11:00

Mi piace
12
0
Torino, violento incidente tra treno e tir, 2 morti e 20 feriti

All’altezza di Caluso, sulla linea Torino-Ivrea, un grosso tir ha sfondato le barriere di un passaggio a livello per poi fermarsi in mezzo ai binari. Dopo pochi secondi è sopraggiunto il treno regionale 10027, il quale ha centrato in pieno il camion; in seguito all’impatto le tre vetture di testa sono deragliate, una delle quali ha iniziato a rotolare in maniera violenta. L’incidente è avvenuto alle ore 23:20 circa, come riferito ufficialmente da Rete Ferroviaria Italiana, la quale ha precisato che le barriere del passaggio a livello erano perfettamente funzionanti.

Dopo pochi attimi si è attivato lo stato di massima emergenza; sono intervenute sul posto sette squadre dei vigili del fuoco, svariati mezzi della croce rossa ed i carabinieri di Chivasso. I soccorritori sono ancora al lavoro per cercare di liberare tutti i passeggeri e portare in ospedale gli ultimi feriti, secondo le prime informazioni ci sarebbero due morti, il macchinista e il conducente della scorta tecnica del tir.

Al momento, la più grave è la capotreno del convoglio, la quale lotta ancora tra la vita e la morte, monitorata costantemente dai medici nella speranza che non si generino ulteriori emorragie interne. Oltre alla donna ci sono almeno altri 20 feriti, compresi alcuni uomini della scorta, i quali accompagnavano il grosso tir in quanto trasporto eccezionale e per questo motivo stavano viaggiando in piena notte.

Subito sono partite le indagini per ricostruire con precisione le dinamiche dell’incidente e capire per quale motivo il camionista non sarebbe riuscito a fermarsi prima di sfondare le barriere. A dirigere le operazioni investigative c’è il procuratore capo di Ivrea, Giuppe Ferrando, assistito da Emanuele De Santis, comandante provinciale dei carabinieri.

Dalle testimonianze di chi si è riuscito a salvarsi, si può capire quanto sia stata tanta la paura, i passeggeri hanno intuito quello che stava per accadere appena hanno sentito il treno vibrare vigorosamente. Adesso resta solo da capire cosa sia realmente successo e sperare che la conta dei decessi non salga ulteriormente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Lorenzo Santini

Lorenzo Santini - Questo incidente non è il solo degli ultimi tempi, soprattutto non è il solo dove la colpa sia dovuta ad un altro mezzo, basti pensare a quello avvenuto poche settimane fa sempre in provincia di Torino dove un treno è deragliato per colpa di una gru sui binari. Bisognerebbe fare in modo che quando sta per sopraggiungere un treno, nulla possa impedire la sua corsa, ed evitare finalmente che si verifichino ulteriori incedenti di tale portata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!