Iscriviti

Sondrio, calcinacci all’asilo: colpite due bambine

Una lastra di due metri quadrati si è staccata dal soffitto. I calcinacci hanno colpito due alunne, che hanno riportato lievi ferite. L'aula è sotto sequestro.

Cronaca
Pubblicato il 23 novembre 2018, alle ore 14:38

Mi piace
4
0
Sondrio, calcinacci all’asilo: colpite due bambine

Tragedia sfiorata, ieri mattina, in una scuola dell’infanzia nel Comune di Verceia, in provincia di Sondrio. Dal soffitto sono caduti dei calcinacci colpendo due bambine alla testa. L’aula in cui è accaduto l’episodio, ora è sotto sequestro.

L’episodio ripropone interrogativi sulla sicurezza nei luoghi pubblici, in particolare nelle scuole frequentate da migliaia di studenti tutti i giorni. Il web punta il dito sul disinteresse e sui bandi d’appalto.

Il fatto

L’intera classe di una scuola materna è stata presa da un enorme spavento, ieri mattina, quando, parte del soffitto si è staccata, andando in frantumi. Alcuni calcinacci hanno colpito alla testa, fortunatamente in maniera non grave, due bambine, di due e di quattro anni.

Oltre allo spavento, già difficile da gestire con i piccoli, le due alunne colpite alla testa avevano bisogno di un soccorso immediato. Sono stati chiamati i soccorsi sanitari che, giunti prontamente sul posto, hanno verificato che le due bambine avevano ferite di lieve entità, sebbene per cautela abbiano deciso di trasferirle all’ospedale di Gravedona (Como). Ora, per i traumi subiti, sono sotto controllo nello stesso ospedale.

Insieme alle ambulanze in piazza Europa, dove si trova la scuola materna, sono giunti anche i vigili del fuoco, il personale dell’Ats della Montagna e i carabinieri. Presente alle operazioni di soccorso anche Flavio Oregioni, il sindaco del paese.

Dai primi accertamenti pare che “una superficie pari a circa due metri quadrati” si sia staccata dal soffitto, riporta il sito dell’Ansa. Come questo sia potuto succedere è tutto da verificare. Per questo motivo, la Procura di Sondrio ha disposto che l’aula venga posta sotto sequestro, e che vengano avviate le verifiche tecniche su tutto l’edificio. Gli esiti delle verifiche, “nelle prossime ore, potrebbero portare al sequestro dell’intero edificio scolastico“, scrive l’Ansa.it.

Nel web gira qualche commento, leggibile anche su sito di tgcom24. Qualcuno è convinto che da sempre “le scuole italiane cadono a pezzi e ci sono già stati dei morti, eppure il menefreghismo dilaga“. Qualche altro punta il dito sui bandi d’appalto e sugli edifici pubblici, perché solo in questi “i soffitti perdono pezzi“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso che il fatto sia davvero grave. Una lastra di due metri quadrati prima di cadere dà dei segnali. Mi chiedo: possibile che nessuno se ne sia accorto per tempo? Fortunatamente, non è successo nulla a livello fisico, ma penso che lo spavento accompagnerà per un po' bambini ed insegnanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!