Iscriviti

Si schianta con la mini moto, muore bambino di 9 anni

E' morto a soli 9 anni dopo essersi schiantato in sella ad una mini moto contro un muretto insieme a suo cugino, ora in ospedale, di qualche mese più grande che era alla guida.

Cronaca
Pubblicato il 28 agosto 2018, alle ore 10:28

Mi piace
2
0
Si schianta con la mini moto, muore bambino di 9 anni

Stavano trascorrendo una giornata in campagna, in contrada Pezze Mammarelle a Martina Franca (TA), insieme alla famiglia quando due ragazzini di 9 anni e poco più si sono schiantati contro un muretto mentre erano alla guida di una mini moto Enduro di 80 cc. E’ morto così Giuseppe a soli 9 anni che non indossava il casco, ricoverato il cugino di qualche mese più grande il quale guidava la moto. 

E’ stata inutile la corsa disperata in ospedale, il bambino versava già in condizioni critiche quando il bambino è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Francavilla Fontata. Ricoverato in codice rosso, invece, il cugino all’ospedale Perrinò di Brinidisi. Le condizione del ragazzino, però, rimangono ancora critiche che per il momento rimane in prognosi riservata sotto stretta osservazione del personale medico del Perrinò. 

L’incidente è avvenuto nella villetta di campagna dei genitori di uno dei bambini. I due ragazzini nel tardo pomeriggio sono saliti entrambi sul mezzo per fare un giro, ma qualcosa non è andata per il verso giusto e la mini moto si è schiantata contro un muretto della contrada che dista pochi chilometri da Martina Franca. A differenza del cugino più grande, Giuseppe al momento dello schianto non indossava il casco. 

Sottoposta a sequesto immediato la Enduro di 80 cc, sul luogo sono giunti gli agenti del commissariato di Martina Franca i quali hanno avviato le indagini per chiarire le dinamiche dell’incidente e per accertare eventuali respinsabilità nei confronti di chi aveva affidato la moto ai due ragazzini. 

La polizia nelle prossime ore interrogherà eventuali testimoni che hanno assistito alla scena, e sebbene lo shock anche i familiari dei due bambini saranno sottoposti ad interrogatorio per far luce sulla vicenda. Intanto sono increduli e visibilmente provati gli abitanti di Villa Castelli, residenza della famiglia del piccolo Giuseppe, che piange la giovane vittima.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ciro D'agostino

Ciro D'agostino - Sebbene le mini moto vengano viste come dei giocattoli, non sono nuove a simili incidenti. Anche perchè far correre il proprio figlio su un mezzo che raggiunge tra i 50 e gli 80 chilometri orari può essere molto pericoloso. In questo caso ci sono ancora tante cose da chiarire, se per caso la moto avesse dei problemi o difetti, e chi avesse dato a Giuseppe il permesso di salirci senza indossare il casco protettivo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!