Iscriviti

Sassari: risponde ad annuncio di lavoro e rischia lo stupro

È successo a Sassari. Gabriel Falloni, 28 anni con altri precedenti penali, avrebbe pubblicato una falsa proposta di lavoro su Facebook al fine di violentare una ragazza. Una ventunenne è caduta nella sua trappola

Cronaca
Pubblicato il 26 febbraio 2014, alle ore 14:37

Mi piace
0
0
Sassari: risponde ad annuncio di lavoro e rischia lo stupro

Quando ha risposto all’annuncio di lavoro pubblicato su Facebook, di certo, la giovane ragazza sassarese, non avrebbe mai immaginato di essere caduta nella trappola di un maniaco sessuale.

L’episodio del tentato stupro risale ad una decina di giorni fa (ma la notizia è stata resa nota ieri) quando la ragazza, di 21 anni, dopo aver letto un annuncio di lavoro sul social network, decide di fare il colloquio recandosi in un ufficio in via Civitavecchia. La situazione è stata chiara fin da subito.

Il presunto datore di lavoro avrebbe, infatti, chiuso la porta a chiave dopo averla informata dell’assenza di altre persone nell’appartamento, situato nel centro di Sassari, mostrando le sue reali intenzioni che le avrebbero garantito l’accesso all’impiego nella sua fantomatica associazione di ambulanze.

La ragazza avrebbe subito reagito suscitando l’ira dell’uomo che le ha graffiato il seno nel tentativo di spogliarla. Fortunatamente, la ventunenne terrorizzata, dopo averlo morsicato in viso, è riuscita a scappare raggiungendo le due amiche che erano rimaste nei paraggi e che l’hanno subito accompagnata al pronto soccorso dove è stata medicata e le sono stati prescritti 5 giorni di cure.

Gabriel Falloni, 28 anni, anche lui residente a Sassari, a seguito dell’emissione da parte del Gip di Sassari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, è stato quindi arrestato dai carabinieri con la duplice accusa di tentata violenza sessuale e sequestro di persona e rinchiuso nel carcere di Bancali.

L’uomo tra l’altro è recidivo: in passato è stato accusato di violenza sessuale nei confronti della padrona di casa che si era incontrata con Falloni, che fino a quel momento aveva parlato con l’inquilino solo per telefono, per riscuotere l’affitto e per regolarizzare il contratto di locazione. La scena è stata molto simile. Al momento di andare via, la donna sarebbe stata bloccata alla spalle dal giovane che ha cominciato a palpeggiarla. La donna avrebbe subito reagito riuscendo a divincolarsi e correre sul balcone dove le grida hanno richiamato l’attenzione di vicini e passanti. Gli agenti, non appena arrivati sul posto, hanno trovato la proprietaria della casa ancora molto agitata ed hanno interrogato Falloni che ha risposto “Volevo solo un contratto di affitto, se vuoi andare via nessuno te lo impedisce. Questa è pazza”, non convincendo però i poliziotti e il magistrato che ne ha disposto anche in quel caso l’arresto.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!