Iscriviti
Roma

Roma, marescialla dei carabinieri sotto inchiesta: foto hot in rete

Circolano in rete alcune foto hot associate a quelle in divisa di una marescialla dei Carabinieri di origini napoletane. Aperta un'inchiesta sul caso, la ragazza si è difesa così.

Cronaca
Pubblicato il 27 novembre 2018, alle ore 10:00

Mi piace
1
0
Roma, marescialla dei carabinieri sotto inchiesta: foto hot in rete

Un caso che ricorda molto quello di Tiziana Cantone, una ragazza napoletana suicidatasi due anni fa a causa di un suo filmino erotico pubblicato nel web senza il suo permesso. Ad essere stata presa di mira da un probabile hacker è stata una marescialla dei carabinieri che presta servizio a Roma. Già conosciuta per la sua bellezza, ha visto circolare alcune sue foto hot prima tramite WhatsApp e, successivamente, sul social Facebook, da dov’è partita poi l’inchiesta.

I carabinieri stanno indagando per capire l’origine di queste immagini, poiché la ragazza ha sporto denuncia affermando di non aver mai fatto circolare quelle sue fotografie, e di essere stata quindi vittima di un haker che le ha manomesso il cellulare o il profilo Facebook, invadendo così la sua privacy e pubblicando forse per vendetta quegli scatti troppo sexy.

Dalle foto in intimo ad un bacio con l’amica

Le foto della ragazza di origini napoletane vedono la marescialla in intimo che posa all’interno del bagno della sua abitazione, ed un video in cui bacia scherzosamente un’amica. Mentre all’inizio questi scatti giravano solo tramite l’applicazione di messaggistica WhatsApp, sono ora passati a circolare anche nel social di Facebook, imbarazzando la ragazza e l’Arma.

Il profilo della marescialla è stato ora eliminato mentre si procede con le indagini per scoprire il responsabile di questo antipatico scherzo o, come ipotizzano i carabinieri, di questa vendetta che la ragazza ha subito per mano di qualcuno che ha perseguito. Per ora, l’Arma ha deciso di non sospendere la protagonista degli scatti fino a quando non si arriverà a capire di più su quanto accaduto.

Rimangono aperte molte ipotesi su chi potrebbe aver compiuto questo antipatico gesto, da un hacker, un ex fidanzato, o qualcuno che voleva vendicarsi della ragazza per qualcosa subito in ambito lavorativo: l’unica cosa certa sono le parole della marescialla, che continua ad affermare di non essere stata lei a far circolare quegli scatti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Che sia uno scherzo o qualcosa di più serio è comunque di cattivo gusto. Invadere la privacy di una persona è tra le cose peggiori che possano accadere nel mondo del web e nella vita reale. Nessuno dovrebbe giudicare gli altri, specialmente riguardo la propria sfera privata, ed ora - a causa di alcune foto e di un video - la ragazza verrà etichettata per qualcosa che probabilmente non è, invece di soffermarsi sul fatto che sia una giovanissima donna con una divisa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!