Iscriviti
Roma

Roma, bambina di 3 anni trovata con una corda intorno al collo, lotta tra la vita e la morte

A San Giovanni, in provincia di Roma, una bambina egiziana di 3 anni è stata ritrovata con uno spago intorno al collo: attualmente è in coma ed in fin di vita.

Cronaca
Pubblicato il 2 giugno 2018, alle ore 13:28

Mi piace
7
1
Roma, bambina di 3 anni trovata con una corda intorno al collo, lotta tra la vita e la morte

Dalle prime informazioni, l’accaduto sarebbe avvenuto nella serata di Venerdì 1 Giugno 2018, verso le 20:00, più precisamente in un appartamento in Piazza Armenia, a San Giovanni, in provincia di Roma. La madre della bambina di 3 anni si sarebbe momentaneamente distratta e, in quei brevi istanti, la piccola si sarebbe stretta uno spago intorno al collo. Al ritorno nella stanza, la mamma ha trovato la piccola agonizzante sul pavimento, con la cordicella ancora stretta.

Subito è partita la chiamata al 118 e, in pochi istanti, sono arrivati i primi soccorsi: la piccola è stata stabilizzata sulla barella ed è stata portata in codice rosso all’ospedale vicino San Giovanni Addolorata. In seguito, la piccola è stata trasportata d’emergenza nella struttura del Bambino Gesù a Roma, dove risiede ancora adesso, sotto costante osservazione dei medici.

Attualmente, la bambina – di origine egiziana – si trova in un profondo stato di coma, e sta lottando in queste ore tra la vita e la morte. Prontamente, sono scattate le indagini da parte della polizia scientifica, soprattutto per cercare di ricostruire con precisione le dinamiche dell’incidente. Resta ancora da chiarire come sia potuto succedere un fatto così grave, e serve capire se ci siano possibili colpe da parte dei genitori presenti nell’abitazione.

La Squadra Mobile ha posto sotto sequestro l’appartamento dove è avvenuto il tragico incidente, e la polizia scientifica sta analizzando in queste ore la scena per prelevare le prove del caso. Il fatto è stato prontamente raccontato dal portale RomaToday, il quale ha descritto la situazione attuale e la possibile dinamica dell’accaduto, precedentemente descritta.

Adesso, per capire le reali condizioni della piccola, si dovrà aspettare il responso dei medici ma, dalle ultime informazioni, la bambina si trova ancora in gravissime condizioni in seguito al soffocamento provocato dalla corda. Molto probabilmente, a causa del mancato flusso di ossigeno al cervello, sarà da valutare anche un possibile danno a livello celebrare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Lorenzo Santini

Lorenzo Santini - Questo fatto è di gravissima entità ma - purtroppo - non è il primo caso del genere: adesso sarà da vedere se ci sono delle responsabilità da parte dei genitori, e procedere di conseguenza. Speriamo che la piccola riesca a riprendersi ed uscire finalmente dal coma, potendo così ritornare a respirare autonomamente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!