Iscriviti
Roma

Roma: alcolici in strada dopo mezzanotte, multe da 150 euro

Nove esercenti e altrettanti ragazzi sono stati multati venerdì notte nel quartiere romano di Trastevere: hanno venduto o bevuto alcolici per strada violando l'ordinanza Raggi anti-alcol in Capitale.

Cronaca
Pubblicato il 2 luglio 2018, alle ore 17:26

Mi piace
8
0
Roma: alcolici in strada dopo mezzanotte, multe da 150 euro

Multa da 150 euro venerdì notte, a nove ragazzi e ad altrettanti esercenti, per aver bevuto o aver venduto alcolici per strada. Una birra, un drink di 5-10 nel quartiere romano di Trastevere, di notte, con l’ordinanza anti-alcol, ha un costo piuttosto salato.

Un’ordinanza sull’argomento alcoolici della Sindaca Virginia Raggi parla chiaro: dalla mezzanotte non è possibile bere in strada e da due ore prima, dalle 22 i contenitori in vetro sono banditi. Tutto questo è in vigore fino al 31 ottobre. Multati coloro che vengono colti con la bottiglia appresso, ma anche gli esercenti. Questi ultimi potrebbero vedersi registrare, se trasgrediscono l’ordinanza, una multa da 280 euro, ma secondo quanto scrive Il Giornale, i minimarket bengalesi, sanno come raggirare l’ordinanza.

La Sindaca Raggi, con l’ordinanza vuole interrompere le conseguenze derivanti dall’uso eccessivo di bevande alcoliche che portano a “manifestazioni di aggregazione collettiva riconducibili alla così detta ‘movida’”, ma che spesso scaturiscono “in episodi contrari alle regole del vivere civile, tra cui schiamazzi, danneggiamenti, abbandono di rifiuti“.

Nel Corriere della Sera si legge che la sanzione non pare fermare gli amanti dell’ultimo sorso visto che quindici giorni fa sono state multate per lo stesso motivo 26 persone. L’ordinanza anti-alcol nella Capitale, scritta e pubblicata in diverse lingue (italiano, francese, spagnolo, inglese, tedesco), va a coprire oltre che il quartiere Trastevere, anche le altre zone di Roma dal Centro Storico agli altri Rioni: Monti, Celio, Esquilino, Testaccio, Prati, San Lorenzo, Ponte Milvio, Eur e infine Ostia.

Stare in compagnia degli amici all’aperto, la sera, è la cosa più normale che possa esistere soprattutto durante le vacanze, e più ancora durante l’estate. Fare le ore piccole con una birra fresca o un drink in mano è un gesto in sé innocuo, ma quando l’alcool mette troppa allegria e crea confusione in strada rischia di diventare pericoloso e per questo da sanzionare. Il fenomeno ‘movida’ si stava dilagando con tutte le sue conseguenze, meglio correre ai ripari!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - C'è chi non riesce a dormire per il caldo e preferisce stare all'aperto, è così un po' per tutti, ma non tutti lo fanno allo stesso modo. C'è chi chiacchiera con un bicchiere di limonata in attesa del sonno e c'è chi beve alcool. Di quest'ultima categoria non capisco perché vogliono combattere il caldo con bevande che lo provocano, rischiando di diventare tanto allegri da creare confusione attorno...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!