Iscriviti

Porto Cesareo, un gruppo di ragazzi si ripara sotto un ombrellone e viene investito da un fulmine: grave 13enne

Un fulmine in spiaggia tra i bagnanti ha provocato alcuni feriti. Un 13enne è in gravi condizioni ed è stato trasportato in codice rosso in ospedale. Il ragazzo è stato rianimato dal bagnino col defribillatore dopo aver avuto un arresto cardiaco.

Cronaca
Pubblicato il 25 agosto 2018, alle ore 09:54

Mi piace
4
3
Porto Cesareo, un gruppo di ragazzi si ripara sotto un ombrellone e viene investito da un fulmine: grave 13enne

Il maltempo in Puglia ha fatto registrare un bilancio che avrebbe anche potuto essere ancora più grave. Diversi gli incidenti avvenuti, ma il più grave è quello avvenuto sulla costa ionica a Porto Cesareo. Vicino a due lidi, un gruppo di ragazzi senegalesi è stato raggiunto da un fulmine mentre giocavano in spiaggia.

Del gruppo quattro sono stati i feriti, ma il più grave è un ragazzino di 13 anni che è stato portato in codice rosso in rianimazione. Due ragazzi di 17 anni invece sono stati ricoverati all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Quando è accaduto il fatto, pare che non stesse piovendo, ma i fulmini e i tuoni si vedevano e sentivano in lontananza.

Quando il temporale ha raggiunto il gruppo di ragazzi, questi hanno tentato di ripararsi sotto ad un ombrellone, ma purtroppo non è stata la scelta giusta e la scarica elettrica li ha presi in pieno, facendoli sbalzare per alcuni metri. Alla scena hanno assisito alcuni bagnanti, tra cui un medico, che hanno subito lanciato l’allarme.

A destare preoccupazioni è il 13 enne, che versa in gravi condizioni. Il ragazzo ha infatti riportato ustioni sul corpo e diversi traumi. Secondo le ultime notizie le sue condizioni non sono buone. Il ragazzo, dopo aver perso conoscenza dopo un arresto cardiaco, è stato rianimato dal bagnino che è intervenuto con il defribillatore.

Gli altri due ragazzi sono stati accompagnati sempre nel nosocomio salentino, ma con un codice giallo. Nelle prossime ore saranno valutate le loro condizioni, soprattutto il tipo e la gravità delle ustioni subite. Altri due ragazzi sono stati medicati sul posto e per fortuna non hanno subito gravi conseguenze.

Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Guardia costiera, che hanno eseguito alcuni rilievi e interrogato i presenti per ricostruire la dinamica di questo episodio che avrebbe potuto avere risvolti decisamente peggiori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Daniela Ricupati

Daniela Ricupati - Brutta vicenda per questi ragazzi: per fortuna sono tutti vivi, anche se per il 13enne le cose non vanno certo bene. La situazione avrebbe potuto essere ancora più grave, visto il maltempo degli ultimi giorni che si è scatenato nel sud. Speriamo che il ragazzino stia bene al più presto e soprattutto che sia dichiarato fuori pericolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!