Iscriviti

Pisa, un papà dimentica la figlia in auto e va al lavoro: morta la bimba di un anno

La mamma si reca a scuola per prendere la piccola all'asilo, ma non è presente. A quel punto chiama il marito, e scatta l'allarme. La bambina è rimasta ore nell'automobile. La Procura di Pisa apre un fascicolo per omicidio colposo.

Cronaca
Pubblicato il 19 maggio 2018, alle ore 18:36

Mi piace
5
0
Pisa, un papà dimentica la figlia in auto e va al lavoro: morta la bimba di un anno

Finisce nel registro degli indagati per omicidio colposo il papà di Giorgia, la bambina di un anno morta nella giornata di venerdì dopo essere stata dimenticata in auto per ore sotto il sole. L’uomo avrebbe dovuto lasciarla all’asilo nido, vicino casa, ma un “black out” ha trasformato la giornata in una vera e propria tragedia.

L’allarme è stato dato dalla madre quando, nel pomeriggio, è andata a riprendere la sua bambina all’asilo, ma non l’ha trovata. A quel punto, è scattata la macchina dei soccorsi mentre, negli stessi minuti, un collega dello stabilimento ha notato la presenza della bimba in auto. Quando il 118 è arrivato sul posto, però, per la piccola non c’è stato nulla da fare.

Era seduta nel seggiolino montato su un sedile della macchina e, probabilmente, è deceduta a causa dell’elevata temperatura provocata dal sole che ha battuto sulla macchina per ore. L’esatta ricostruzione dei fatti è ancora al vaglio dei carabinieri che conducono l’indagine.

Il padre, 43enne, è un ingegnere nello stabilimento di componentistica per auto della Continental e, inoltre, è segretario del circolo cittadino del PD. L’uomo è sotto shock: da quanto risulta, accompagnava abitualmente la bimba all’asilo ma, venerdì mattina, qualcosa è andato storto, un possibile “black out”. 

Il padre della piccola Giorgia è molto conosciuto in paese, e apprezzato. Uno dei colleghi dell’azienda ha dichiarato: “E’ una persona scrupolosa e precisa…non posso credere a quello che è successo”. 

Secondo alcune testimonianze, subito dopo la chiamata della moglie che – agitata – ha chiesto al marito ove fosse la piccola Giorgia, assente all’asilo, l’uomo è scattato giù per le scale fino al parcheggio, dove ha visto la sua bambina priva di vita. A quel punto, i colleghi hanno sentito le grida di disperazione da parte dell’uomo.

L’auto è sotto sequestro, e il corpo della piccola verrà sottoposto ad autopsia all’Istituto di Medicina Legale dell’ateneo di Pisa. Il sindaco della città è arrivato sul posto per portare sostegno e solidarietà alla famiglia, ed ha dichiarato: “La città è piegata in due dal dolore: è un ragazzo splendido e generoso, l’ultima persona a cui si possa pensare succeda una cosa del genere”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Purtroppo, abbiamo già assistito a tragedie simili, forse troppe. Ormai, le persone sono sempre più prese dalla vita frenetica, e dal lavoro, tanto da arrivare a manifestarsi dei veri e propri "black out". Dovremmo compiere le nostre attività quotidiane sempre con grande attenzione e, sopratutto, ci si deve fornire di tutti gli strumenti possibili per non fare accadere più questi eventi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!