Iscriviti
Napoli

Napoli, vietato l’ingresso in un locale ad una coppia omosessuale: "Solo uomini con donne"

Un post di rabbia quello di Daniele Bausilio su Facebook. La motivazione sorge dal fatto di essere stato fermato fuori ad un locale e quindi vietato l'ingresso con il marito Giuseppe in quanto non accompagnati da ragazze.

Cronaca
Pubblicato il 26 giugno 2018, alle ore 12:56

Mi piace
4
0
Napoli, vietato l’ingresso in un locale ad una coppia omosessuale: "Solo uomini con donne"

A Napoli, precisamente all’ingresso di un lido a Bacoli, una coppia omosessuale è stata fermata dagli uomini della sicurezza che le ha vietato l’ingresso. Lo sfogo per l’episodio arriva da Daniele Bausilio su Facebook: Non potevamo entrare perché non accompagnati da donne“. Il post è stato reso noto dall’attore Gianfranco Gallo e subito ha suscitato critiche. La senatrice Monica Cirinà ha definito l’episodio “gravissimo”, invece il presidente dell’Arcigay di Napoli ha parlato di una “vera e propria apartheid”.

Daniele e Giuseppe Pitirollo sono uniti civilmente, quindi da coppia volevano trascorrere una semplice serata in un locale della provincia di Napoli. Bausilio, nel suo post su Facebook, ha scritto: “Abbiamo risposto che la coppia eravamo noi e da un anno anche per legge“, ma per la sicurezza del locale la coppia è formata da uomo e donna. A quanto pare, un atto discriminatorio in piena regola. Il titolare del noto locale si è invece difeso ribaltando la situazione e dichiarando che l’ingresso ai due è stato negato non in quanto omosessuali, ma perchè erano ubriachi.

Daniele e Giuseppe hanno smentito e denunciato ai carabinieri l’accaduto; questi ultimi hanno effettuato sulla coppia un alcol test risultato poi negativo. Il post si conclude così: “Provo una tale collera e tristezza perché dopo anni di lotta per i nostri diritti ci ritroviamo in una situazione del genere. Ci siamo sentiti umiliati, discriminati, offesi e feriti“.

La denuncia della coppia è stata condivisa e messa in evidenza dalla popolarità dall‘attore napoletano Gianfranco Gallo su Facebook. L’attore racconta di aver visto la denuncia e il video in cui la coppia chiama i carabinieri, accompagnata dalla denuncia e dalla firma di quattro testimoni, e poi scrive: “Per evitare il peggio un personaggio che si qualifica come proprietario del lido, tenta un gioco ancor più sporco e cerca di diffamare la coppia dicendo che il motivo per cui gli era stato vietato l’ingresso era il fatto che i due erano ubriachi”. Dopo la condivisione da parte di Gallo, il post è stato notato dalla senatrice Cirinnà e dal presidente Arcigay di Napoli, che si sono schierati dalla parte della coppia.

Monica Cirinnà, promotrice della legge sulle unioni civili, ha giudicato gravissima la notizia se confermata e veritiera. E poi chiede alle autorità comunali di intervenire per sanzionare pesantamente il locale per ripristanare la legge e il buonsenso. Intanto, il presidente di Arcigay – oltre a chiedere l’immediato intervento della Regione sull’episodio – annuncia l’appoggio totale alla coppia e, inoltre, si dichiara pronto ad organizzare un flash mob presso la struttura in questione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Una situazione sicuramente spiacevole per la coppia in questione, in quanto si sente ovviamente emarginata e discriminata. C'è anche da dire che spesso alla base c'è una politica sbagliata dei locali che, oltre a fare entrare solo in coppia (formata da uomo e donna), vietano l'ingresso anche in base all'abbigliamento e ad altre "regole" discriminatorie.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!