Iscriviti
Napoli

Napoli, tentato stupro fermato da una segnalazione. Questore: "la collaborazione per migliorare Napoli"

Un 37enne aggredisce una donna con un coltello e tenta di violentarla. Grazie alla segnalazione di una cittadina, la Polizia arriva in tempo e cattura l'aggressore.

Cronaca
Pubblicato il 16 dicembre 2018, alle ore 11:15

Mi piace
3
0
Napoli, tentato stupro fermato da una segnalazione. Questore: "la collaborazione per migliorare Napoli"

Accaduto durante le 5 di sabato scorso, grazie alla segnalazione di una cittadina di Napoli che ha sentito delle urla femminili chiamando subito il 113. Un 37enne napoletano è stato fermato prima che riuscisse a compiere un rapporto sessuale completo con la vittima aggredita in precedenza con un coltello.

La Polizia è intervenuta in tempo sul posto segnalato dalla cittadina, riuscendo così a fermare l’aggressore ed evitando che accadesse il peggio. Il Questore di Napoli, De Iesu, continua a chiedere la collaborazione di tutti i concittadini per rendere Napoli una città più sicura, e con questa notizia ha avuto conferma di quanto sia essenziale l’aiuto di tutte le persone della zona.

La segnalazione

Erano circa le cinque di mattina quando è arrivata una chiamata al 113. Una donna del posto allarmava la Polizia su alcune urla femminili sentite in via Largo Ecce Homo. I militari sono giunti rapidamente sul posto, ed entrando presso uno stabile della via hanno così trovato un uomo di 37 anni che bloccava una donna minacciandola con un coltello. Dopo aver disarmato l’aggressore lo hanno portato in carcere a Poggioreale.

Successivamente è stata ricostruita la vicenda. Si è così scoperto che il 37enne aveva aggredito la sua vittima non appena era uscita di casa, e minacciandola con una lama l’ha portata presso lo stabile dove aveva iniziato a palpeggiarla. Se non fosse stato per la Polizia arrivata in tempo, la vittima sarebbe stata violentata dal suo aggressore.

La donna è stata condotta in prontosoccorso, e medicata per le numerose ferite causate dalla lama del suo aggressore. La sua prognosi è di 21 giorni per ferita da punta e taglio alla mano destra, con cui ha tentato di difendersi, e contusioni abrasive multiple. L’arma è stata posta sotto sequestro dagli agenti del commissariato Vicaria-Mercato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - La nostra vicinanza alla vittima, che seppur la Polizia è riuscita ad evitare la violenza sessuale, è stata comunque aggredita e di sicuro avrà bisogno di molto sostegno per affrontare quanto accaduto. Spero che i cittadini di Napoli, ma anche di tutte quante le città d'Italia, abbiano capito l'importanza della collaborazione per rendere migliore il posto in cui si vive.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!