Iscriviti
Napoli

Napoli: papà single adotta una bambina rifiutata da sette famiglie

Una bellissima storia che vede come protagonista Luca e Alba. Il papà single ha deciso di adottare Alba, una bambina dolcissima affetta dalla sindrome di down, dopo che è stata rifiutata da sette famiglie.

Cronaca
Pubblicato il 8 novembre 2018, alle ore 13:36

Mi piace
2
0
Napoli: papà single adotta una bambina rifiutata da sette famiglie

Una storia commovente riguarda Alba, una bambina dalla risata contagiosa, che è stata adottata da Luca Trapanese, un single napoletano felice di diventare padre. Non era giusto rifiutare questa richiesta, dopo che sette famiglie hanno rifiutato l’adozione della bambina, che è stata lasciata dalla madre dopo il parto. Il desiderio di Luca era di diventare padre senza porre un limite, in quanto voleva essere genitore di un minore disabile oppure di una vittima di violenza.

Questa magnifica storia viene raccontata dallo stesso Luca Trapanese in un libro edito dalla casa di produzione Einaudi. Il titolo di quest’opera, scritta in collaborazione con lo scrittore Luca Mercadante, è “Nata per me” . Alba è una bambina dagli occhi azzurri e i capelli biondi: il papà ha spiegato di non aver mai avuto dubbi sull’adozione di un bambino disabile. 

Le parole commoventi di Luca Trapanese che dà un messaggio importante

Si tratta di un’idea concepita con il compagno Eduardo, dal quale si è separato. Luca ha sottolineato di fare volontariato e lavorare con i disabili da molti anni. Per questo motivo ha ritenuto di avere le capacità. Ha continuato dicendo di aver fatto richiesta nel registro speciale che permette alle persone single di fare delle adozioni in condizioni particolari

Inoltre, Luca Trapanese è il fondatore delle associazioni “A ruota libera” e “La casa di Matteo”. Le dichiarazioni di Luca fanno pensare a un messaggio importante che non dobbiamo dimenticare. Queste sono le sue parole: “Un figlio disabile non è un’opportunità di serie B, ma una scelta consapevole rispetto alla mia vocazione e alle mie capacità”.

Inoltre, ha rivelato che nella vita di Alba ci sono figure femminili di riferimento, che le fanno da madri, a partire dalla tata Luisa e dalla sua madrina. Infine, Luca ha rivelato: “Con me Alba mostra l’attaccamento migliore, sa che sono io la sua famiglia”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Bisogna fare i complimenti a Luca che ha fatto un gesto nobile, mentre altre famiglie cosiddette "perfette" non se la sentono di prendere in affido una bambina down. Sono bellissime le parole di Luca, papà della piccola Alba: non esistono bambina di serie A e di serie B: mettiamocelo in testa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!