Iscriviti
Napoli

Napoli. Offende un pakistano e viene zittito da una donna. Il video fa il giro del mondo

Un video realizzato all'interno di un vagone della Circumvesuviana di Napoli è diventato virale. Il video riprende il confronto tra un ragazzo e una donna a seguito di un'aggressione verbale verso un giovane pakistano.

Cronaca
Pubblicato il 4 novembre 2018, alle ore 10:21

Mi piace
4
0
Napoli. Offende un pakistano e viene zittito da una donna. Il video fa il giro del mondo

Un episodio di razzismo si è verificato a Napoli a bordo di un vagone della Circumvesuviana. Qui, un giovane ragazzo ha iniziato ad offendere e insultare ripetutamente un ragazzo pakistano. A difendere il ragazzo è stata una donna che lo ha zittito.  

La scena è stata ripresa con un video che ha fatto il giro del mondo, diventando virale. In molti hanno riconosciuto nel gesto della donna, forza, umanità, solidarietà ed altruismo verso il prossimo.

Il video simbolo di forza e umanità

L’episodio si è verificato all’interno di un vagone della Circumvesuviana di Napoli. Nel video si vede come un ragazzo italiano inizia ad insultare un ragazzo pakistano.

A prendere le sue difese è stata una donna, Maria Rosaria Coppola, impiegata alla sede Rai di Napoli, che bacchetta l’aggressore dicendogli “scemo e razzista”. Alla dicharazione del ragazzo che afferma “L’italia è nostra”, la donna risponde, con fermezza e autorità, “Preferisco che l’Italia diventi loro piuttosto che di personaggi come te, fascista e razzista“. A seguito della risposta, continua il confronto verbale tra ragazzo e la donna che viene anche minacciata di essere presa a pugni. La risposta della donna non si lascia desiderare: “Se ti vedo alzare le mani ti scasso l’ombrello in testa“. Tutta la scena e lo scontro verbale viene ripreso da un cellulare. Si nota anche lo sguardo del pakistano che, dopo essere stato aggredito verbalmente, siede in silenzio, in modo composto e ascolta la discussione.

Il ragazzo esce dal vagone; poco dopo scende dal vagone anche la donna. Qui, però, l’aspetta proprio il ragazzo. A scortarla, al fine di assicurarsi che nulla le accadesse, ci ha pensato un lavoratore straniero.  

Dopo l’accaduto, Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav, società che gestisce la linea ferroviaria, ha dichiarato che ha intenzione di incontrare la donna, “forte e umana”, per ringraziarla e premiarla con un riconoscimento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Ci dovrebbero essere sempre più persone che come la signora Coppola ricordi le basi di umanità e civiltà ma soprattutto di accoglienza. Non possiamo sempre scaricare i nostri disagi sugli stranieri. Sempre più spesso anche gli italiani aggrediscono e diventano carnefici di persone che non hanno alcuna colpa e vivono nel nostro paese in pace.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!