Iscriviti
Napoli

Napoli, arriva la pistola in ceramica come bomboniera per battesimi e comunioni

Choc a Napoli dopo l'arrivo di pistole dorate in ceramica usate come bomboniere per battesimi e comunioni. Parla il consigliere regionale ed esprime il suo disdegno.

Cronaca
Pubblicato il 13 ottobre 2018, alle ore 10:22

Mi piace
2
0
Napoli, arriva la pistola in ceramica come bomboniera per battesimi e comunioni

Basta braccialetti o confetti per ricordare una giornata importante come quella del battesimo e della comunione dei nostri figli; a Napoli è arrivata la pistola dorata in ceramica.
Una nota azienda napoletana che produce ceramiche ha realizzato una pistola da regalare come bomboniera. A quanto pare, la notizia sta spopolando nel web ed in particolare nei social.

A parlare di questa scoperta choc è il consigliere regionale, Francesco Borrelli, che non nasconde il suo rammarico e sconforto in merito alla proposta commerciale e alla risposta dei cittadini. A preoccuparlo non è solo l’idea degli inventori della pistola dorata, ma soprattutto il fatto che molte persone abbiano deciso di comprarla.

Pistola come bomboniera

La new entry nel mercato delle ceramiche napoletane, è una pistola dorata creata appositamente per essere utilizzata come bomboniera in eventi religiosi quali battesimi e comunioni; costa 20 euro.

Il consigliere regionale Borrelli si è detto sbigottito davanti a questa notizia. Descrive la decisione di assocciare una pistola ad una cerimonia religiosa, qualcosa di cattivo gusto e davvero deplorevole. Ciò che lo colpisce maggiormente, non è solo la scelta di creare queste pistole riprodotte fedelmente a quelle originali e di venderle per queste occasioni particolari, ma che moltissime persone stiano davvero decidendo di acquistarle.

Il consigliere ha preso spunto dalla notizia per riflette sulla situazione davvero allarmante della città. Non è possibile vietare l’acquisto o la vendita di queste nuove bomboniere, ma farà di tutto per boicottare questa new entry nel mercato napoletano. L’obiettivo è mettere fine al più presto ad un mercato davvero poco dignitoso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Con questa new entry abbiamo davvero toccato il fondo. Capisco voler fare le cose in grande, e che ormai il significato religioso delle varie cerimonie e festività sia stato messo da parte per dare più importanza ai regali, triste ma pur sempre una realtà, ma arrivare a creare questo tipo di bomboniere è davvero troppo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!