Iscriviti

Monza, uomo aggredito da un gruppo di giovani per un rimprovero. Tre arresti

Un uomo di 55 anni è stato aggredito e picchiato da un gruppo di giovani. La sua colpa è stata di averli rimproverati e richiamati all'ordine perchè sdraiati sui posti a sedere occupavano i sedili su un treno pieno di pendolari.

Cronaca
Pubblicato il 2 dicembre 2018, alle ore 07:02

Mi piace
2
0
Monza, uomo aggredito da un gruppo di giovani per un rimprovero. Tre arresti

Tre giovani hanno aggredito e picchiato in un treno un uomo di 55 anni dopo che quest’ultimo li aveva rimproverati. Il gruppo, infatti, si era sdraiato sui sedili del vagone occupandone diversi posti a sedere. L’uomo ha riportato fratture al volto e lesioni all’occhio; a salvarlo è stato un poliziotto fuori servizio.

I tre membri del gruppo sono stati arrestati con l’accusa di lesioni aggravate.

I fatti

L’aggressione è avvenuta ieri a bordo del treno regionale Lecco-Milano Porta Garibaldi che stava arrivando in stazione a Monza.

A scatenare la violenza di gruppo è stato un rimprovero dell’uomo in viaggio insieme alla moglie. I giovani, infatti, sebbene il treno fosse strapieno di pendolari, erano sdraiati sui sedili del vagone occupandone i posti non permettendo ai passeggeri di prendere posto. L’uomo, quindi, li ha rimproverati, invitandoli a sedersi composti, e in tre lo hanno assalito. In treno, gli altri passeggeri, presi dal panico del momento, cercavano di uscire dal vagone. 

Colpevoli del fatto sono un gruppo di tre italiani, un 18 enne di Torino, un 23 enne di Lesmo e un 25 enne di Brugherio, arrestati dagli agenti della Polizia di Stato. Inoltre, una ragazza di 21 anni e un suo coetaneo rumeno sono stati denunciati a piede libero. Il gruppo è accusato di lesioni aggravate. L’uomo, infatti, ha riportato una frattura all’orbita oculare sinistra e ad uno zigomo. 

A salvare l’uomo dall’aggressione è stato un poliziotto fuori servizio che è riuscito a bloccare i giovani facendosi spazio tra i pendolari all’interno del vagone. Giunti a Monza, sebbene l’aggressione fosse già stata soffocata dal poliziotto, i tre ragazzi sono riusciti a colpire nuovamente l’uomo di 55 anni prima di essere fermati definitivamente dalla polizia.  Il 55enne, trasportato in ospedale, ha riportato fratture all’orbita oculare sinistra e ad uno zigomo. La prognosi è di 25 giorni. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Tra bullismo, aggressioni, violenze di ogni genere e in ogni luogo, giorno dopo giorno, stiamo perdendo ciò che ci rende esseri umani evoluti e razionali. A chi dare la colpa? Come risolvere questa condizione? Ciò che mi spaventa e preoccupa che i protagonisti principali di questi episodi di violenza sono i giovani, coloro che dovrebbero essere e costruire un futuro migliore

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!