Iscriviti

Mamma picchia la maestra rea di aver rimproverato la figlia di 4 anni

Una maestra di Succivo in provincia di Caserta è stata aggredita dai genitori di una sua alunna di 4 anni solo per un rimprovero a causa di un errore di ortografia.

Cronaca
Pubblicato il 22 febbraio 2018, alle ore 19:45

Mi piace
7
0
Mamma picchia la maestra rea di aver rimproverato la figlia di 4 anni

Purtroppo si parla ancora di un’aggressione nei confronti di un’insegnante, ma questa volta è successo in una scuola materna, l’Istituto comprensivo Edmondo De Amicis a Succivo, in provincia di Caserta. La maestra in questione è stata letteralmente aggredita dai genitori di una bimba di 4 anni perchè “rea” di averla redarguita dopo la correzione di un esercizio di ortografia.

Tutto è iniziato già all’uscita della scuola, quando il papà della bambina trovandola in lacrime, pare abbia chiesto cosa fosse successo e, dopo aver saputo del rimprovero da parte della maestra, non avrebbe perso tempo per insultarla davanti agli altri alunni e genitori. Ma la cosa non è finita qui perchè, non appena tornato a casa, ha pensato bene di raccontare tutto alla moglie che, arrabbiata, si è precipitata a scuola anche lei in cerca della docente.

Una volta trovatasi faccia a faccia con la maestra non ha esitato un momento e l’ha aggredita prima verbalmente poi sbattendola ripetutamente contro un muro all’interno dell’aula, anche con la testa. Nessuno nell’atrio ha sentito quanto stava accadendo e quando la docente è riuscita a liberarsi e a scappare fuori dall’aula, inseguita dalla madre della bimba, solo allora i bidelli e gli altri colleghi docenti hanno messo fine a tanta violenza.

Subito chiamati dai responsabili dell’istituto, sono arrivati immediatamente sul posto gli addetti del servizio del 118 che hanno prontamente medicato la donna trasportandola poi in ospedale a causa delle ferite riportate ma, soprattutto, dei forti dolori alla testa. In queste ore è rimasta ricoverata, tenuta sotto controllo per i colpi riportati alla testa, ma sembra che verrà dimessa presto.

Intervistato, il marito della docente ha dichiarato che la moglie è molto provata dall’accaduto e non si capacita di tale furia anche perchè – a detta di lei – la bambina non era stata minimamente redarguita, comunque è stata aperta un’inchiesta e vedremo prossimamente come finirà questa storia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Resto veramente senza parole soprattutto perchè ultimamente se ne sentono di ogni riguardo alle aggressioni nei confronti di maestre o professori che svolgono regolarmente il loro lavoro. Non capisco perchè nel 2018 i docenti non possano insegnare senza aver paura di avere delle ripercussioni per qualsiasi cosa dicano o facciano inerenti ai compiti, interrogazioni all'interno della scuola. Spero che il ministro della pubblica istruzione faccia qualcosa in merito.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!