Iscriviti
Venezia

Madre lascia in eredità 90mila euro. Lui li gioca fino all’ultimo centesimo

Un 62enne aveva ereditato dalla madre 90mila euro. E' riuscito a dilapidare la somma nel giro di due anni spendendoli nell'acquisto di gratta e vinci.

Cronaca
Pubblicato il 4 novembre 2018, alle ore 11:00

Mi piace
7
0
Madre lascia in eredità 90mila euro. Lui li gioca fino all’ultimo centesimo

Un 62enne di Dolo, provincia di Venezia, aveva ereditato dalla madre 90 mila euro. Nel giro di due anni ha dilapidato la fortuna.

La moglie si è accorta che il marito stava prosciugando l’eredità ottenuta acquistando innumerevoli cartoline e schedine con la complicità del rivenditore di fiducia. La donna, dopo la scoperta, ha dovuto chiedere aiuto all’Adico che ha deciso di denunciare lo Stato Italiano.

La scoperta della moglie 

Il fatto è accaduto a Venezia. Qui un uomo, dopo essere entrato in possesso dell’eredità della madre, 90 mila euro, ha depositato la fortuna su un conto personale. Nel giro di due anni è riuscito a dilapidare la fortuna giocandola con l’acquisto di “gratta e vinci”.

Solo in seguito la moglie ha fatto come il marito stesse prosciugando l’eredità. Il marito, che non tentava la sorte per incrementare il bottino, soffre di ludopatia: il vizio e la dipendenza da gioco.

Ad aggravare la dipendenza del marito ci pensava il suo rivenditore di fiducia. Costui, all’oscuro della moglie e quando lei non era in casa, portava le schedine a domicilio al giocatore quando era malato.Una volta scoperta la dipendenza del marito, la donna si è rivolta all’Adico, l’Associazione difesa consumatori. L’associazione ha deciso di fare causa allo Stato Italiano perchè, come spiega il presidente Carlo Garofolini, “pensiamo che lo Stato abbia responsabilità enormi in questa situazione, legata al gioco d’azzardo legalizzato. E quindi pensiamo di avviare un’azione risarcitoria nei confronti dello Stato, pur coscienti delle difficoltà di una battaglia di questo tipo“.

La ludopatia, ovvero la dipendenza da gioco

I casi di ludopatia, anche in Italia, sono in aumento. La dipendenza da gioco è una vera e propria malattia che ogni anno miete vittime e lascia senza un centesimo tra i risparmi di una vita. Il rischio maggiore è dato dai gratta e vinci, oltre che dalle slot.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - I casi di ludopatia crescono in modo vertigionoso ogni anno. Le conseguenze per chi ne soffre sono devastanti. Molti perdono, oltre al denaro, i propri affetti. Sono del parere che bisogna stare vicino a queste persone, assisterle, ma soprattutto devono essere curate come le altre dipendenze che oggi affliggono la società

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!