Iscriviti
Roma

La moglie dell’ex ministro Calenda in ospedale per una recidiva della leucemia.

L' annuncio affidato ad un post su Twitter, in cui l' ex Ministro dello Sviluppo Economico spiega la sua assenza alle numerose iniziative del Pd previste in questo periodo.

Cronaca
Pubblicato il 9 settembre 2018, alle ore 09:52

Mi piace
4
0
La moglie dell’ex ministro Calenda in ospedale per una recidiva della leucemia.

Carlo Calenda ha aspettato che si chiudesse la vicenda Ilva, da lui seguita in quanto Ministro dello Sviluppo Economico dell’ex Governo Renzi, per rendere nota la difficile situazione che sta vivendo la sua famiglia a causa della malattia della moglie, Violante Guidotti.

La donna, chiamata dal marito Viola, dopo aver debellato un tumore al seno ed una leucemia, sta purtroppo combattendo contro una recidiva della laucemia. Per questo motivo è ricoverata in ospedale in attesa di potersi sottoporre a trapianto di midollo.

I motivi delle sue assenze ad eventi pubblici

La coppia ha tre figli, di 5, 9 e 12 anni; Carlo Calenda ha tenuto a far sapere che in questo periodo il suo tempo e le sue energie sono impegnate nella cura e nella gestione dei bambini e della moglie. A chi lo ha accusato di mancanza di riserbo, Calenda ha risposto che era un suo dovere rendere pubblica la vicenda per poter spiegare la sua assenza alle numerose iniziative pubbliche alle quali aveva dato adesione ma a cui dovrà dare “buca” in quanto impossibilitato ad allontanarsi da Roma.

A chi su twitter lo incoraggia scrivendo “dietro un grande uomo c’ è sempre una grande donna” , Calenda risponde tessendo le lodi della moglie e raccontando che “Viola vale dieci me. Quando una persona sotto chemio ablativa e in isolamento totale riesce a controllare compiti e lavaggio dei denti dei figli via Skype (anche perché non si fida del marito) siamo su un altro pianeta“.

L’ex Ministro, figlio della regista Cristina Comencini e quindi nipote del grande Luigi, usa il garbo, la semplicità e la sicurezza a cui ci ha abituati in questi ultimi anni anche per parlare di come il cancro non debba essere visto come fonte di imbarazzo da tener nascosta. Infatti, ha tenuto a precisare che lui e la moglie, di comune accordo, hanno deciso di non nascondere la malattia, di cui hanno sempre parlato apertamente “anche di fronte ai bambini: questo ci aiuta anche a mantenere un clima di normalità in famiglia”.

Proprio per questa esigenza di normalità, Calenda ha chiesto di evitare spettacolarizzazioni e drammatizzazioni  ed ha rassicurato i suoi sostenitori sul fatto che non sparirà dalla scena politica ma che, seppur con qualche limitazione, continuerà a combattere per le sue idee.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Maria Giordano

Anna Maria Giordano - La situazione che sta vivendo la famiglia di Carlo Calenda è purtroppo comune a molte famiglie italiane e chiaramente non posso che augure alla signora Guidotti di guarire quanto prima ed in maniera definitiva. Penso abbiano fatto bene a rendere pubblica la vicenda, considerando soprattutto i modi garbati di Calenda.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!