Iscriviti

La madre di Sarah Scazzi demolisce il racconto di Sabrina Misseri

Concetta Serrano, madre di Sarah Scazzi, replica duramente alle parole dette dalla nipote Sabrina Misseri che, assieme alla madre Cosima, sta scontando l'ergastolo per l'omicidio della cugina Sarah.

Cronaca
Pubblicato il 18 marzo 2018, alle ore 01:59

Mi piace
6
0
La madre di Sarah Scazzi demolisce il racconto di Sabrina Misseri

La giornalista Franca Leosini, durante la trasmissione “Storie Maledette”, in onda su Rai 3, ha intervistato Sabrina Misseri ascoltando la sua verità sull’omicidio della cugina Sarah Scazzi. Sabrina, giudicata assieme alla madre Cosima Serrano colpevole, durante il colloquio ha voluto bocciare le tre sentenze che hanno condannato sia lei che la madre all’ergastolo.

Sentenze che secondo la Misseri sono completamente sbagliate in quanto gli inquirenti non avrebbero minimamente trovato la verità né tantomeno ricostruito i fatti per come sono realmente accaduti. Mamma Concetta, intervistata venerdi 16 marzo 2018 dalla trasmissione “Quarto Grado”, ha voluto replicare a quanto rilasciato in televisione della nipote, asserendo di non essere per niente rimasta soddisfatta dell’ultima sentenza definitiva della Cassazione.

“Molti dubbi mi restano sul movente, ad esempio questa presunta gelosia di Sabrina verso Sarah, il rifiuto di Ivano”, soprattutto perché anche i giudici non sono riusciti a chiarire nemmeno loro il vero movente dell’omicidio. Oltretutto, la madre di Sarah si è sentita molto offesa da come sua nipote Sabrina ha descritto la figlia, ovvero un adolescente con molte carenze affettive che, invece, sperava di colmare nella casa della zia Cosima e dello zio Michele.

Sarah non è mai nemmeno stata vittima di bullismo ma, come tutte le adolescenti, aveva forse avuto qualche litigio con qualche compagno di classe, e chiede fermamente che Sabrina la smetta di mettere in giro queste baggianate. Inutile anche pensare che la stessa Concetta si possa recare in carcere per un colloquio con la sorella e la nipote, tanto continuerebbero solamente a raccontare le solite bugie ostinandosi a non assumersi le loro responsabilità.

 “Questo macigno che non si vogliono togliere pesa soprattutto a loro…Ormai sono state condannate in via definitiva, cos’hanno ancora da nascondere?” : con queste parole, Concetta spera che prima o poi le due confessino finalmente la verità.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Sono passati ben 8 anni, ma si continua ancora a parlare di questo brutale delitto. Sabrina e Cosima insistono a proclamarsi innocenti mentre mamma Concetta chiede solo giustizia e verità. Una famiglia distrutta e una ragazzina di 15 anni che, purtroppo, non diventerà mai donna. Per quanto mi riguarda, ho seguito la vicenda fin dal quel lontano 26 agosto 2010, e ancora oggi non so a chi credere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!