Iscriviti

Ikea: bonus di 110 milioni ai dipendenti come ricompensa per il lavoro svolto durante il Covid

Ikea pagherà un totale di 110 milioni di euro in 'bonus Covid' ai dipendenti di tutto il mondo come ricompensa per il loro lavoro durante la pandemia.

Cronaca
Pubblicato il 1 novembre 2021, alle ore 09:25

Mi piace
0
0
Ikea: bonus di 110 milioni ai dipendenti come ricompensa per il lavoro svolto durante il Covid

La holding che controlla la maggior parte dei negozi Ikea, Ingka, ha riferito che i bonus saranno pagati ai dipendenti in tutti i mercati e varieranno a seconda dei salari, e che andranno ad aggiungersi ai bonus annuali generali.

Il bonus rappresenta un ringraziamento ai dipendenti per “aver reindirizzato il nostro business per cercare di servire il cliente nel modo assolutamente migliore”.

La vicenda

Un bonus per il lavoro svolto durante la pandemia. Ikea pagherà un totale di 110 milioni di euro ai dipendenti di tutto il mondo appunto come ricompensa per il loro impegno durante la crisi sanitaria causata dal Covid-19. La holding che controlla la maggior parte dei negozi Ikea, Ingka, ha riferito che i bonus saranno pagati ai dipendenti in tutti i mercati e varieranno a seconda dei salari e andranno ad aggiungersi ai bonus annuali generali che i dipendenti ricevono in base alla performance annuale dell’azienda.

L’azienda ha spiegato che il bonus rappresenta un ringraziamento ai dipendenti per “aver reindirizzato il nostro business per cercare di servire il cliente nel modo assolutamente migliore”.Anche Ikea Italia ha annunciato che riconoscerà agli oltre 7.000 co-worker, indipendentemente dal ruolo ricoperto, un premio di circa 4,3 milioni di euro per l’impegno profuso durante la pandemia.

Siamo felici di poter dare oggi questo annuncio, a tutti i co-worker di Ikea Italia va il mio più sentito ringraziamento per quello che abbiamo realizzato insieme“, ha dichiarato Asunta Enrile, Country Retail Manager & Country Sustainability Officer di Ikea Italia. Grazie allo shopping online le vendite hanno mantenuto bene anche durante il lockdown e lo ha ricordato la stessa Enrile.

Ikea Italia ha superato sfide incredibili, abbiamo dimostrato di riuscire ad essere flessibili, accelerando le vendite online e adattando i negozi per operare in sicurezza e soddisfare le richieste dei nostri clienti. Non avremmo mai potuto fare tutto ciò senza il coraggio, la dedizione e lo spirito d’iniziativa dei nostri co-worker che hanno contribuito a realizzare la nostra ambizione di rendere migliore la vita in casa di milioni di italiani, proprio quando ne avevano più bisogno”, così ancora l’azienda.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - L’erogazione del premio di produttività può risultare molto vantaggiosa sia per il datore di lavoro, sia per il dipendente: il primo si ritroverà ad avere collaboratori ancor più motivati nel raggiungere gli obiettivi prefissati, e potrà assistere a un incremento della produttività, del prestigio del proprio marchio e degli utili. Il secondo non solo vedrà premiati i suoi sforzi e si sentirà quindi gratificato e motivato a fare sempre meglio, ma sarà anche più felice di ricevere il bonus sapendo che è soggetto a tassazione ridotta. Ai miei occhi, il gesto compiuto dall'Ikea, è encomiabile.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!