Iscriviti
Firenze

Firenze: un cuore sul Ponte vecchio per non dimenticare il viaggio di nozze

Si trovavano a Firenze, in viaggio di nozze, i neo-sposi austriaci che hanno imbrattato il Ponte Vecchio, bene che appartiene al patrimonio storico-artistico. La multa potrebbe avvicinarsi ai 3mila euro

Cronaca
Pubblicato il 22 agosto 2018, alle ore 20:37

Mi piace
11
0
Firenze: un cuore sul Ponte vecchio per non dimenticare il viaggio di nozze

Una coppia di neo-sposi austriaci, in viaggio di nozze a Firenze, ha voluto immortalare per sempre, sul Ponte Vecchio, il loro amore. A sorprenderli è stata la Polizia municipale che li ha denunciati senza sentire ragioni. Il fatto è successo oggi a Firenze, verso l’ora di pranzo.

I due protagonisti, 39 anni lei e 46 lui, presi dalla gioia del loro amore hanno pensato di disegnare un cuore, icona simbolo di chi si ama. Hanno scelto di disegnarlo non su un foglio di carta senza futuro, ma bensì su un muro di Ponte Vecchio, proprio vicino alla statua del Cellini.

Qui tutti i passanti, residenti e turisti, avrebbero potuto leggere i loro nomi dentro i confini dell’amore, nello scorrere del tempo. Tutto è stato pensato per l’eterno, anche il pennarello utilizzato, decisamente indelebile.

La cosa non è passata inosservata alla polizia municipale vigile e attenta alle persone, ai monumenti e a quanto può risultare d’interesse storico e artistico che ha colto sul fatto la coppia. Alla pattuglia di Porta Romana non è rimasto altro da fare che riportare i due neo-sposi al regolamento che vige sui monumenti pubblici, normativa che va rispettata da tutti e in ogni caso, senza sconti per nessuno.

La coppia è stata denunciataper aver deturpato o imbrattato cose di interesse storico o artistico” si legge in lastampa.it. I due ora rischiano fino ad un anno di reclusione e una multa che può toccare anche i 3000 euro. La 39enne neo-sposa ha cercato di riportare l’accaduto entro il quadro romantico di un viaggio di nozze, ma non la pensano così i regolamenti che non conoscono eccezione di sorta.

Non è la prima volta che i ponti vengono utilizzati per manifestare l’amore o forse ancor di più che questo amore sia per sempre. A Venezia sul ponte dell’Accademia fino a qualche anno fa venivano attaccati i lucchetti dell’amore. Poi il timore di una multa di 50 euro ha fatto scegliere l’amore… senza i lucchetti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - I monumenti e le strutture antiche sono un bene storico artistico che va conservato e rispettato. Probabilmente però non tutti hanno innata questa sensibilità e allora mi pare di poter dire che forse dovrebbero esserci più cartelli esposti. Le videocamere sono una minaccia, come i vigili del resto e spesso arrivano troppo tardi. Solo a registrare il fatto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!