Iscriviti
Milano

Fabrizio Corona nuovamente nei guai rischia di tornare in carcere per aver frequentato un pregiudicato

Fabrizio Corona ancora nell'occhio del ciclone: un’informativa dei carabinieri al tribunale di sorveglianza lo ha segnalato per aver violato gli obblighi imposti dal giudice di Sorveglianza.

Cronaca
Pubblicato il 1 giugno 2018, alle ore 16:23

Mi piace
3
0
Fabrizio Corona nuovamente nei guai rischia di tornare in carcere per aver frequentato un pregiudicato

Fabrizio Corona non si smentisce mai, e in bilico fra provocazione ad oltranza e stupidità, è nuovamente al centro dell’interesse giudiziario: ha ricevuto un ennesima notifica dall’Ufficio esecuzione penale esterna del Tribunale, una diffida per la violazione degli obblighi imposti dal giudice della Sorveglianza. Occorre ricordare che il suddetto non può frequentare pregiudicatitossicodipendenti, e non può continuare a bazzicare certi contesti.

Peccato che uno dei più stretti amici dell’ex re dei paparazzi veda nel suo luminoso curriculum condanne per ricettazione, droga, minacce e ingiurie e che sia appena uscito di prigione il 2 marzo scorso col divieto di avvicinarsi alla ex compagna che lo ha denunciato per maltrattamenti. Il nome dell’amico è Andrea Saverio Iavarone, titolare di un negozio di tatuaggi a Milano: Corona gli scriveva lettere dal carcere e la loro odierna frequentazione viola la legge.

I carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di via della Moscova, in un’informativa giunta al giudice Simone Luerti del Tribunale di sorveglianza, hanno raccolto numerose foto e video – da Facebook e Instagram –  che li vedono protagonisti. La coppia è immortalata durante feste di compleanno, passeggiate per le vie di Milano: per gli investigatori risulta impossibile che Corona non sia a conoscenza dei precedenti di Iavarone e che quindi abbia violato coscientemente gli obblighi imposti dal Tribunale di sorveglianza. Si tratta della seconda diffida, la prima risale al 7 marzo, quando a Corona non poteva utilizzare i social ma aveva, ugualmente, pubblicato foto e video appena uscito dal carcere di San Vittore.

Dopo la notifica sabato scorso sul profilo di Iavarone è apparsa una foto: lo si vede immortalato seduto accanto a Fabrizio, con un calice di vino in mano. A corollario un post decisamente illuminante: “Non ci avete fatto niente #adalet #giustizia”. 

L’avvocato di Corona, Chiesa, però, ha dichiarato che l’ex agente fotografico non tornerà a in carcere: “Non è vero che rischia il carcere! Corona ha spiegato cosa è successo. Conosce da tempo questa persona ma non sapeva che fosse un pregiudicato. Gli aveva detto che la sua vicenda si era conclusa con un’assoluzione e gli ha creduto, non è che uno quando incontra una persona domanda il certificato penale. Fabrizio conosce centinaia di persone, come fa? Inoltre è stato l’altro soggetto a postare i video sui social quindi è impossibile controllare”. Ha aggiunto, con un certo sarcasmo, che del resto, non stiamo parlando di Totò Riina e che l’affidamento sta andando benissimo, le relazioni sono tutte oltremodo positive.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Direi che Corona non smette di essere se stesso, mettendo in essere una beota sfida, cerca di stuzzicare la magistratura, di prendersi beffa dello Stato che lo ha giudicato e, secondo lui, condannato ingiustamente. Fossi in lui cercherei di uscire dal radar e di cercare di dare una svolta, vera, alla mia vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!