Iscriviti
Roma

E’ morto il medico Franco Mandelli, aveva 87 anni

A Roma è venuto a mancare all'età di 87 anni il luminare Franco Mandelli, il cui impegno contro la leucemia è stato fondamentale per salvare la vita di molte persone.

Cronaca
Pubblicato il 16 luglio 2018, alle ore 09:45

Mi piace
5
0

Domenica 15 luglio, nella città di Roma, è venuta a mancare una figura importante nella medicina come Franco Mandelli: aveva 87 anni. Ha lasciato un grande vuoto non solo intorno ai suoi familiari, ma anche intorno ai numerosi pazienti che ha avuto il merito di salvare durante il suo lavoro di medico.

Mandelli si è distinto per il suo costante impegno nella lotta alla leucemia: l’Associazione italiana contro le leucemie, sulla sua pagina ufficiale di Facebook, ha fatto una dedica speciale al professor Mandelli, definito l’anima della loro organizzazione di cui è stato presidente onorario. Mandelli ha avuto un ruolo importante nell’evoluzione della medicina riguardo alla lotta contro alcune malattie del sangue tra cui si annoverano il linfoma di Hodgkin e le leucemie acute.

Franco Mandelli, un medico speciale: i messaggi dei pazienti

Mandelli, classe 1931, si è laureato a Milano all’età di 24 anni nel 1955: in seguito si è trasferito nelle città di Parma e Roma. Mandelli era il presidente del Gimema e dell’Ail: in molte occasioni è stato protagonista di alcune interviste al programma La vita in diretta. Inoltre, il medico ha avuto il merito di aver pubblicato 700 studi scientifici: di conseguenza l’Ail si stringe con grande affetto intorno alla famiglia del professore che ha dato la speranza a numerose persone.

I pazienti del Dott. Mandelli sui social hanno voluto scrivere messaggi di cordoglio, facendo trasparire l’identikit di un vero e proprio professionista. Mandelli è stato definito un medico meraviglioso, a cui molti suoi pazienti devono la loro vita.

In particolare il professore era innamorato dei propri pazienti, a cui non smetteva di dare il suo sostegno, nel momento in cui c’era bisogno. Dunque questi messaggi evidenziano il profilo di un medico speciale che non ha mai abbandonato i suoi pazienti ed è riuscito a dare una speranza importante che si ritrova nella ricerca.

Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Franco Mandelli è stato fondamentale nella lotta contro alcune malattie, come le leucemie acute: ha avuto il merito di instaurare un legame unico con i suoi pazienti, che riconoscono molti meriti al professore. La sua perdita ha lasciato un grande vuoto sia tra i suoi familiari sia nell'Ail, a dimostrazione dell'ottimo lavoro svolto da Mandelli, un grande professionista.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!