Iscriviti
Napoli

Disordini sul lungomare napoletano, uditi diversi spari

Sono stati sparati diversi colpi di pistola che hanno creato il panico sul lungomare di Napoli; incerte le cause, l'ipotesi per il momento più probabile è quella di un furto. Nessun ferito, solo disordini e tanta paura per quello che si temeva potesse essere un attentato.

Cronaca
Pubblicato il 9 aprile 2018, alle ore 16:31

Mi piace
4
0
Disordini sul lungomare napoletano, uditi diversi spari

Sono stati esplosi diversi colpi di pistola dopo il furto di un motorino, in via Chiantamone, alle spalle del lungomare napoletano. Non si sa ancora, bisogna verificarlo con certezza se a sparare sono stati i ladri o il proprietario del mezzo. Secondo le testimonianze si parla di otto colpi di pistola, uditi dal lungomare di Napoli affollatissimo di persone.

Altre fonti hanno ricostruito l’accaduto raccontando che quattro persone scese da un suv scuro hanno incominciato a discutere animatamente con altre due persone in sella ad uno scooter. Successivamente si sono uditi 10 colpi di pistola in tutto, esplosi ad altezza d’uomo, che hanno colpito anche il muro di un edificio, un’auto in sosta e cinque proiettili sono finiti sul selciato. Dopo gli spari i quattro sono risaliti a bordo del suv e sono scappati  in fretta, forse cercando di seguire i due sullo scooter.

Le persone, spaventate, uditi i colpi si sono date alla fuga: alcuni si sono rifugiati in bar e locali, altri hanno cercato riparo sugli scogli. Tra i presenti si è scatenato il caos, la paura di un attentato terroristico era forte e si chiede maggiore sicurezza nella città di Napoli. Sul luogo è immediatamente intervenuta la polizia, mentre i carabinieri della stazione di Chiaia sono venuti in possesso dei proiettili trovati in strada.

Sono già state sequestrate le telecamere di sorveglianza che si trovano all’inizio della strada a senso unico. Non ci sono state vittime o feriti, solo una donna si è sentita male per la calca ed è stata subito soccorsa dal 118.

Purtroppo questo non è un caso isolato, le sparatorie sono frequenti in questa città, un caso è quello in cui venne ferita una bambina di soli 10 anni che si trovava con il padre in strada. “Serve una maggiore sicurezza nella zona, c’è bisogno di una presenza sempre più costante delle forze dell’ordine”, denuncia un residente preoccupato per l’accaduto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giada Corradini

Giada Corradini - Napoli dovrebbe diventare una città più tranquilla e sicura, adesso è sede di organizzazioni criminali che controllano il territorio. Episodi come questi non sono gli unici o rari, ma frequenti, questo è un peccato perché Napoli è una bella città sia dal punto di vista culturale con le sue tradizioni, che monumentale ed è meta turistica per molti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!