Iscriviti

Cremona, preso il ragazzo che ha ucciso la madre

Si tratta di un 35enne che soffriva di problemi psichici, per la donna, 54 anni, sarebbe stata fatale l'unica coltellata inferta dal figlio. Il giovane vagava alla periferia di Cremona ed è stato catturato dalla Polizia, non ha opposto resistenza.

Cronaca
Pubblicato il 24 settembre 2021, alle ore 10:00

Mi piace
0
0
Cremona, preso il ragazzo che ha ucciso la madre

Vagava alla periferia di Cremona il giovane 35enne che nella giornata di ieri ha ucciso la madre, la 54enne Fatna Moukhrif, in un appartamento situato al quinto piano di una palazzina in un quartiere popolare della città lombarda. Per tutta la giornata di ieri la Polizia di Stato ha cercato il ragazzo in tutta la Lombardia, ma è stato trovato proprio in queste ore nella città in cui ha commesso il crimine. Inizialmente i media nazionali avevano parlato di un ragazzo sui 20 anni, ma quando è stato preso dalla Polizia si è appurato che l’autore del misfatto ha 35 anni. 

Quando lo hanno visto i poliziotti lo hanno avvicinato e catturato: lui non ha opposto alcuna resistenza. Al momento rimane sconosciuto il movente del delitto. A lanciare l’allarme è stato il marito della donna una volta tornato da lavoro. Il ragazzo avrebbe ucciso la madre con una sola coltellata, poi tranquillamente si sarebbe fatto una doccia liberandosi degli abiti sporchi e avrebbe abbandonato l’appartamento. In serata però è stato rintracciato. L’omicidio è avvenuto poco dopo mezzogiorno, in via Panfilo Nuvolone, quartiere popolato da molte famiglie straniere.

Il suicidio del terzogenito

Tra l’altro, da quanto si apprende, pare che alcuni anni fa la famiglia in questione sia stata colpita da un altro dramma, ovvero il suicidio del terzogenito (dalla coppia sono nati quattro figli). Il giovane si lanciò dal balcone. Madre e figlio ieri mattina erano da soli in casa, i vicini hanno sentito le urla e poi all’improvviso il silenzio. 

Il giovane era caduto da diverso tempo in depressione. Alcuni famigliari hanno dichiarato di averlo portato in ospedale, dove era stato ricoverato in Psichiatria: la terapia non aveva funzionato e tre mesi fa aveva deciso di smettere di curarsi. Secondo i parenti il giovane non aveva mai alzato le mani a nessuno. 

Quando la Polizia è arrivata ieri, gli agenti indossavano il giubotto antiproiettile, questo perchè si credeva che il 35enne si fosse barricato in casa. Anche gli inquirenti, comunque in attesa di ulteriori accertamenti, non escludono che proprio la depressione possa essere all’origine dell’omicidio. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un omicidio davvero efferato quello avvenuto a Cremona che ha destato sgomento in tutta la città. Questo giovane ha ucciso la madre per motivi che per il momento rimangono senza risposta. Sotto shock tutta la famiglia, che non avrebbe mai immaginato un dramma simile. Nei prossimi giorni si svolgeranno i funerali della signora uccisa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!