Iscriviti

Cosenza, medico pulisce le seppie in ospedale. Licenziato

Un filmato vede protagonista un medico dell'ospedale di Praia a Mare intento a pulire le seppie proprio all'interno dell'edificio sanitario. Licenziato.

Cronaca
Pubblicato il 15 settembre 2018, alle ore 10:41

Mi piace
2
0
Cosenza, medico pulisce le seppie in ospedale. Licenziato

Gli ospedali calabresi ritornano a far parlare di sé, e sfortunatamente sempre in modo negativo. L’ospedale protagonista della nuova sconsiderata storia, è a Praia a Mare, in provincia di Cosenza, dov’è stato filmato un medico pulire all’interno dell’ospedale, delle seppie comprate la mattina stessa, senza sdegnare ogni tanto un morso. Per l’uomo è stato richiesto il licenziamento diretto.

L’ultima notizia che ci era giunta dalla sanità calabrese, vedeva i strani ed incivili modi di ingessare gli arti dei pazienti con ingessature di cartone, e se questo nuovo fatto può sembrare all’apparenza meno grave e deplorevole, ha comunque smosso l’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza.

I fatti

Un medico, dopo aver comprato delle seppie fresche prima di dirigersi a lavoro nell’ospedale di Praia a Mare, ha deciso di portarsele con sé per avvantaggiarsi con i lavori che avrebbe dovuto fare poi a casa, e pulirle in questo modo proprio all’interno dell’edificio sanitario. Un comportamento che va contro le regole ospedaliere e che mette a rischio la salute dei pazienti e le regole sanitarie imposte dall’Asp.

Il medico è stato filmato durante la pulizia delle seppie, e non solo l’uomo in questione non sembra preoccuparsi o rendersi conto che quello che sta facendo è sbagliato, ma nel video è possibile vederlo intento anche ad assaggiare con qualche morso, e a testare così la freschezza ed il gusto del mollusco.

Non si è fatta attendere a lungo la risposta dell‘Azienda sanitaria provinciale di Cosenza a questo video inviato direttamente a loro, che ha espresso pubblicamente la loro indignazione al fatto, e ha licenziato in men che non si dica il medico in questione.

Una notizia che mette nuovamente sotto ai riflettori la sanità, il mancato controllo all’interno degli ospedale di questi atti deplorevoli, e soprattutto la mancanza di giudizio che i lavoratori in questo campo dovrebbero avere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Purtroppo non siamo nuovi a notizie di questo genere, ma la cosa che fa più pensare, è come facciano medici, infermieri e persone che dovrebbero avere cura e amore di questo lavoro e degli ammalati, a comportarsi in questo modo. Chi lavora in questo campo, un minimo di giudizio dovrebbero averlo, che sia imposto dalle regole oppure no.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!