Iscriviti

Coppia si impicca in casa: in ospedale la figlia di 6 anni, trovata con dei lividi al collo

Tragedia in provincia di Mantova: marito e moglie si impiccano davanti alla figlia di 6 anni. Forse, però, prima di suicidarsi, hanno tentato di soffocare la bimba, trovata con dei lividi al collo.

Cronaca
Pubblicato il 31 marzo 2018, alle ore 16:48

Mi piace
8
3
Coppia si impicca in casa: in ospedale la figlia di 6 anni, trovata con dei lividi al collo

Una terribile tragedia ha colpito la comunità di Pegognaga, comune in provincia di Mantova. Una coppia si è impiccata davanti alla figlioletta di 6 anni, sul cui collo però gli inquirenti hanno riscontrato dei lividi. Le prime ipotesi avanzate sono tragiche: pare che la coppia, prima di uccidersi, abbia tentato di strangolare la piccola.

È questo il primo risultato delle indagini eseguite dagli inquirenti che stanno cercando di fare luce sul caso. I due, marito e moglie, si sono uccisi impiccandosi con una corda legata alle scale della loro abitazione. I segni trovati sul collo della bambina, che al momento è sotto choc e si trova ricoverata al Carlo Poma, sono inequivocabili: tutto porta ad un tentativo di strangolamento.

A confermare l’ipotesi è anche il racconto della piccola. La bambina avrebbe detto di essere stata aggredita dai genitori, ma poi sarebbe svenuta e, quindi, al momento non ricorda ciò che è successo esattamente. Se i lividi non sono stati procurati dai genitori, potrebbero essere dovuti a qualcos’altro.

Le indagini continuano e gli inquirenti hanno setacciato l’abitazione della coppia, ma non hanno trovato nessun dettaglio che potesse spiegare il gesto del suicidio. C’è anche il dubbio che la coppia, Gurpreet Singh e Kaur Mandeep, entrambi di origine indiana, abbia premeditato tutto.

L’uomo aveva detto all’azienda dove lavorava di dover portare la moglie a fare una visita. Adesso, a fatti avvenuti, è chiaro che la coppia aveva già in mente cosa doveva fare. Nessuno, neanche il nonno che ha scoperto i cadaveri, riesce a capire le motivazioni che possono aver spinto la coppia a compiere il gesto estremo.

Le salme dei genitori della piccola si trovano in ospedale e sono a disposizione del magistrato. La piccola sarà sentita nelle prossime ore con l’assistenza di una psicologa: gli inquirenti vogliono fare un tentativo per cercare di capire se la bambina ricordi qualcosa che possa spiegare il suicidio dei genitori.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Michelangelo Ricupati

Michelangelo Ricupati - Una vera tragedia: ancora una volta una bambina rimasta sola e senza genitori per un gesto al momento inspiegabile. Forse depressione, o problemi economici, chissà cosa ha provocato questa decisione! A volte basterebbe parlare per trovare una soluzione, uno spiraglio per andare avanti: la vita è comunque una lotta continua, per tutti, ma non tutti possiamo suicidarci!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!