Iscriviti
Roma

Allerta della Polizia postale: spamming via email per scopi estorsivi

La polizia postale allerta il popolo del web di un giro estorsivo via email. Le vittime vengono minacciate con la presunta diffusione di video intimi.

Cronaca
Pubblicato il 20 settembre 2018, alle ore 14:32

Mi piace
1
0
Allerta della Polizia postale: spamming via email per scopi estorsivi

La polizia postale ha comunicato che, da qualche settimana è in corso una forte attività di spamming con scopi estorsivi tramite posta elettronica.

Gli esperti informativi dichiarano che il sistema incriminato, prevede l’invio di mail ad alcuni utenti in cui si chiedono pagamenti in bitcoin per evitare la diffusione di materiale compromettente. Le autorità assicurano che “nulla di ciò è reale” e quindi invita a non pagare, ma denunciare.

La mail sospetta

Secondo quanto reso noto dalla polizia postale, gli utenti vittime della truffa riceverebbero nella loro casella di posta un email in cui si viene informati che il proprio account è stato hackerato mentre visitavano siti per adulti. Il malcapitato, viene poi  minacciato di divulgare il tipo di sito visitato ai propri contatti, con la conseguente richiesta in denaro.

Attenzione – specifica la polizia postale – nulla di tutto ciò è reale: rappresenta un’invenzione dell’autore del reato, elaborata al solo scopo di gettarci nel panico ed indurci a pagare la somma illecita“. Infatti, per i tecnici informatici è impossibile che chiunque sia entrato “in modo abusivo” nella casella postale elettronica abbia avuto modo di installare un virus e assumere il controllo del dispositivo, rubando dati e attivando webcam.

Nelle ultime ore, la polizia postale ha inviato una nota in cui raccomanda di mantenere la calma. Il criminale, dichiarano gli esperti, non ha alcun filmato personale in cui vi ritrae in atteggiamenti intimi. In secondo luogo, la polizia invita a non pagare nessun riscatto, in quanto ciò potrebbe portare solo ad ulteriori richieste di denaro.

Come proteggere i nostri dispositivi

Inoltre, come più volte annunciato, la polizia consiglia di cambiare spesso le password degli account social ed email, utilizzando combinazioni complesse. E’ importante evitare, per impedire l’accesso di virus ai nostri dispositivi, l’apertura di mail sospette o cliccare su link sconosciuti. Gli esperti della polizia postale ricordano, che per assumere il pieno controllo dei dispositivi, gli hacker devono avere avuto la possibilità “concreta” di maneggiare il dispositivo nelle proprie mani (o tramite phishing informativo). Quindi è necessario non lasciare mai i dispositivi incustoditi o nelle mani di estranei, e come suddetto di cliccare su allegati o link sospetti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Il fenomeno dell'estorsione informativa è sempre più diffusa. Purtroppo ormai nel web viviamo e facciamo "tutto", quindi questo ci rende facilmente vulnerabili, e vittime di possibili attacchi hacker. Ecco perché è importante sempre non visitare siti sconosciuti, usare password diverse per ogni siti e/o account e non aprire mai mail sospette. Soltanto usando le giuste precauzioni potremmo difenderci da questi attacchi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!