Iscriviti
Firenze

Allarme sicurezza a Firenze, ragazza violentata in strada, fermato 25enne rumeno. Salvini: "Castrazione chimica"

Una studentessa ventunenne di origini orientali è stata violentata e picchiata nella notte tra domenica e lunedì vicino al viadotto Marco Polo: in città l'allarme sicurezza è scattato da tempo.

Cronaca
Pubblicato il 25 settembre 2018, alle ore 12:11

Mi piace
8
0
Allarme sicurezza a Firenze, ragazza violentata in strada, fermato 25enne rumeno. Salvini: "Castrazione chimica"

Il tema sicurezza a Firenze è tornato prepotentemente alla ribalta. Nella notte tra domenica e lunedì una studentessa ventunenne di origini orientali è stata violentata e picchiata in prossimità del viadotto Marco Polo, periferia sud della città.

La polizia ha fermato un 25enne rumeno senza fissa dimora, Arnaut Mustafa con precedenti penali per furti, risse, violenza privata: ha perso il proprio marsupio sul luogo dell’aggressione.

L’arresto immediato dello stupratore

La vittima, presente a Firenze per motivi di studio, è stata avvicinata sulle scale del ponte; l’uomo l’ha colpita furiosamente e trascinata per i capelli per alcuni metri. Dopo la brutale violenza sessuale la 21enne ha chiamato immediatamente la polizia ed è stata accompagnata in ospedale, dove le sono state riscontrate lesioni su numerose parti del corpo. Il marsupio, appartenente al 25enne, pregno dei suoi effetti personali, compreso il cellulare, ha condotto immediatamente gli inquirenti all’arresto.

Mustafa è stato arrestato mentre dormiva su un materasso lercio in un palazzo abbandonato di due piani non lontano dal ponte di Varlungo, nei pressi del viadotto Marco Polo. Per Arnaut si sono, nuovamente, aperte le porte del carcere di Sollicciano. Sono in corso indagini per capire se ci sono collegamenti con un’altra aggressione, e relativa violenza sessuale, avvenuta lo scorso giugno, nei medesimi luoghi. Le similitudini sono evidenti: anche in tal caso la vittima era una giovane orientale, giapponese.

Commenti dalle Istituzioni

Esprimiamo tutto il dolore per questi due fatti gravi, drammatici, e la nostra vicinanza ai familiari delle due ragazze. In secondo luogo questo ci fa riflettere nuovamente sul fatto che la nostra città, come tante altre città italiane, ha bisogno di più sicurezza” ha affermato il sindaco Dario Nardella, parlando non solo della violenza sessuale ma anche della morte di una ragazza di 21 anni per overdose. Ha sottolineato, inoltre, che il lavoro delle forze dell’ordine è stato straordinario, ieri vi sono stati 11 arresti grazie all’operazione dei carabinieri e della polizia municipale impegnati su un altro fronte.

A Firenze occorrono più agenti delle forze dell’ordine, anche il ministero dell’Interno ha ammesso che la carenza negli organici è disarmante.”Una studentessa 21enne originaria della Mongolia è stata violentata a Firenze. La polizia ha fermato un 25enne rumeno, senza fissa dimora e con precedenti. Le bestie che stuprano meritano pene esemplari e, come in altri Paesi europei, la sperimentazione della castrazione chimica” ha scritto Matteo Salvini, ministro dell’Interno e vicepremier.

I consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, Giacomo Giannarelli, Irene Galletti, Gabriele Bianchi e Andrea Quartini, hanno osservato che la sicurezza dev’essere un tema cardine dell’azione politica perchè i cittadini hanno il diritto di poter circolare in città anche nelle ore notturne. Le politiche portate avanti dal Pd, sostengono, hanno fatto danni su danni, adesso è necessario unire le forze e invertire questa tendenza.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Non si parla mai del degrado vigente a Firenze, alcune zone, sopratutto al calar delle tenebre, sono off limits, squadroni di spacciatori vendono droga alle Cascine fin dalle prime ore del mattino. Passando con la tramvia, giorni scorsi, ho visto una scena curiosa: due vigili urbani intenti a guardare i giardinieri all'opera mentre dietro un gruppo di soggetti stava continuando tranquillamente ad attender i clienti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!