Iscriviti

Alassio: in calesse trainato da cavallo, passeggiata stoppata con una multa

La Capitaneria di Alassio ha fermato un calesse in osservanza al divieto di transito sulle spiagge di qualsiasi veicolo. Ha scoperto inoltre un ripascimento non autorizzato: multato.

Cronaca
Pubblicato il 15 febbraio 2018, alle ore 16:22

Mi piace
7
0
Alassio: in calesse trainato da cavallo, passeggiata stoppata con una multa
Pubblicità

Forse per la poesia che stava accompagnando la rilassante passeggiata in calesse, lungo la spiaggia, nel tratto Passeggiata Cadorna ad Alassio (SV), ma un signore non si è accorto che la zona era vietata al transito di qualsiasi veicolo, anche di un calesse trainato da cavallo che non ha niente a che vedere con emissione di gas, con lo smog e quant’altro di inquinante un qualsiasi altro mezzo può emettere, ed è stato multato dalla Capitaneria di porto.

Multato per non aver rispettato l’ordinanza del sindaco che vieta il transito sulle spiagge di qualsiasi veicolo, ad eccezione di quelli desinati al soccorso o alla pulizia delle strade e delle spiagge, mezzi tutti muniti di autorizzazione. Gli uomini della Capitaneria quando hanno visto il calesse trainato da un cavallo nel posto sbagliato, non hanno pensato alla passeggiata, alla poesia e sono intervenuti.

Non è l’unico caso quello del calesse e del suo cavallo, la guardia costiera ci tiene a far bene il proprio lavoro ed è sempre attenta ad effettuare i giusti controlli, è sempre vigile affinché l’ambientale venga rispettato e tutelato.

Negli ultimi controlli i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Alassio si sono imbattuti in un’attività di ripascimento non autorizzato proprio lungo il litorale di Alassio, un tratto di zona arenile di spiaggia libera che si trova a levante del porto. Qui gli operai stavano lavorando, con tanto di autorizzazioni regolari, alla sistemazione di strade sterrate a monte del demanio. Ma nell’autorizzazione rilasciata non era citato il deposito che i lavori sull’arenile avrebbero accumulato.

I militari di pattuglia che controllavano la zona si sono accorti di mezzi da lavoro con movimenti sospetti. Scoperto il ripascimento, hanno ritenuto opportuno fermare i lavori e richiedere l’intervento del personale ARPAL. La direzione dei lavori di sistemazione delle strade sterrate è stata sanzionata per violazione della normativa del Testo Unico Ambientale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Il rispetto delle leggi è sicuramente dovere di tutti, forse un calesse non avrebbe disturbato più di tanto... ma la legge è legge. Forse nel testo di legge si potrebbe aggiungere "mezzi a motore". Resto perplessa anche sul permesso a risistemare una strada, mi pare normale che nei lavori si siano dei ripascimenti...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!