Iscriviti
Genova

Aeroporto di Genova: si potrà portare in cabina un vasetto di pesto

C'è una grande rivoluzione all'aeroporto di Genova, dove dal 1 giugno i passeggeri potranno partire portando in cabina, nel bagaglio a mano, un vasetto di pesto da mezzo chilo.

Cronaca
Pubblicato il 17 maggio 2017, alle ore 09:52

Mi piace
10
0
Aeroporto di Genova: si potrà portare in cabina un vasetto di pesto

Chi ha avuto occasione di viaggiare negli ultimi anni, sa bene che le nuove restrittive normative riguardanti la sicurezza in volo hanno limitato e circoscritto il tipo di oggetti da portare con sé in volo. Tra i grandi esclusi (e tra i più requisiti) oltre a bottigliette d’acqua e taglierini, c’é anche – specialmente all’aeroporto di Genova – il pesto. 

Sono circa duecentocinquanta i barattoli che ogni mesi vengono intercettati ai metal detector della sicurezza aeroportuale di terra, che obbliga gli ignari viaggiatori a disfarsi dei vasetti della prelibata crema a base di basilico, sovente ritirati e sequestrati. Così, ai turisti, non rimane che una grande delusione.

Ma, dai primi di giugno, le cose cambieranno. Infatti, la famosissima salsa della riviera ligure potrà letteralmente prendere il volo, perché i passeggeri in partenza dall’aeroporto di Genova potranno finalmente portare a bordo, nel bagaglio a mano, fino ad un massimo di mezzo chilo di prodotto.

Ma, per fare ciò, occorrerà richiedere alla biglietteria dell’aeroporto, o negli appositi negozi, uno speciale bollino da apporre sul barattolo, al costo di appena cinquanta centesimi. Sui barattoli così confezionati, verranno fatti dei controlli con un’apposita macchina, per poi essere restituiti ai passeggeri.

L’iniziativa vale sia per i vasetti di pesto comprati, sia per quelli che vengono confezionati nelle cucine di casa. Un modo per non discriminare nessuno. L’intero ricavato dei bollini sarà dato in beneficienza, in particolar modo all‘associazioneFlying Angels”, che si occupa principalmente del trasferimento – in ogni parte del mondo – di bambini gravemente malati verso gli ospedali dove possono trovare le cure più adatte per la risoluzione, e la cura delle loro patologie.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Bella iniziativa quella dell'aeroporto di Genova, che ha una duplice valenza: sostenere la divulgazione del prodotto tipico ligure per eccellenza e, al contempo, fare un'opera di beneficenza molto importante, nei confronti di un'associazione che svolge un servizio delicato, ma quanto mai significativo ed utile per tutti i bambini che hanno bisogno di cure in Paesi stranieri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!