Iscriviti
Bologna

Adolescente picchiata dal padre ubriaco. Chiedeva quaderni per la scuola. Partita raccolta fondi

Una giovane ragazza è stata picchiata dal padre perché aveva chiesto zaino e quaderni per la scuola. Alcune mamme hanno lanciato una raccolta fondi per aiutarla.

Cronaca
Pubblicato il 30 settembre 2018, alle ore 16:15

Mi piace
5
0
Adolescente picchiata dal padre ubriaco. Chiedeva quaderni per la scuola. Partita raccolta fondi

Nella notte tra il 16 e il 17 Settembre, a Imola, un uomo è tornato a casa ubriaco e non ha esitato a picchiare ferocemente la figlia 16enne quando gli ha chiesto quaderni nuovi e uno zaino per andare a scuola. Dopo la figlia è stata picchiata la moglie, colpevole di aver cercato di difenderla. La minorenne, ha chiamato la polizia e degli agenti si sono subito recati sul posto per fermare l’uomo furioso. 

La notiza è stata riportato dal giornale “Il resto del Carlino”, e la notizia si è diffusa sul web, facendo così mobilitare centinaia di persone. Alcune mamme hanno deciso di organizzare presso una cartoleria della città una raccolta per la giovane, affinché possa comprare ciò di cui necessita per studiare. Emozionante, il messaggio scritto da una bambina di soli 10 anni al sindaco di Imola, tramite email: “ho solo 15 euro di risparmi e li darei volentieri a questa ragazza per comprare dei quaderni. Posso farglieli avere tramite lei, sindaco?”

Il padre della 16enne, stava già scontando presso i servizi sociali una pena di due anni, ma dopo gli ultimi episodi è tornato nel carcere di Bologna. La bambina, prima della raccolta fondi, non aveva uno zaino ed era costretta a portare i libri a mano. Ora, grazie alla solidarietà, potrà tornare a scuola con tutto l’occorrente. 

La solidarietà del paese

Alcune mamme, scosse dalla notizia, si sono subito mobilitate per la 16enne, tanto da lasciare alcune donazione alla Cartoleria Arcangeli sulla via Emilia a Imola, per permettergli di acquistare ciò che le serve per la scuola. “Chiediamo all’amministrazione comunale di far sì che il nostro messaggio arrivi alla giovane. La sua storia ci ha toccato nel profondo: siamo tutte mamme con bambini. Tutti i piccoli hanno il diritto di avere un futuro. Una ragazzina che chiede un quaderno e ottiene soltanto di essere picchiata è qualcosa che fa stringere il cuore”, ha raccontato una mamma al giornale il Resto del Carlino. Un gesto di solidarietà che potrà fornire alla 16enne, d’altronde studentessa modello, un anno accademico più sereno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - La ferocia di una persona ubriaca purtroppo può essere molta. La giovane 16enne chiedeva soltanto dei quaderni nuovi per studiare. E' percepibile che la situazione familiare non sia "idilliaca" e se il padre in questo momento non fornisce serenità alla famiglia è giusto che sia stato allontanato, sperando che quando ritornerà sarà un uomo cambiato, orgoglioso della figlia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!