Iscriviti

Festival di Cannes: al via la kermesse ricca di novità

L'8 maggio comincia il Festival di Cannes e tra dibattiti, assenze, come quella di Weinstein, si prospetta un'edizione davvero ricca di eventi, sorprese e molto altro.

Cinema
Pubblicato il 8 maggio 2018, alle ore 14:32

Mi piace
6
0
Festival di Cannes: al via la kermesse ricca di novità

L’8 maggio si aprono i battenti sulla 71esima edizione del Festival di Cannes. La Croisette è pronta a mostrare il meglio di sé per salutare i grandi del cinema italiano e internazionale che lotteranno per vincere la preziosa statuetta. Ormai è tutto pronto.

Si apre il sipario sul Festival di Cannes che dall’8 maggio al 19 maggio darà bella mostra di sé con i nuovi film, gli attori e le attrici pronte a sfoggiare i loro abiti migliori e farsi immortalare dai flash dei fotografi. Il Festival di Cannes si apre con qualche polemica e dibattito. Sarà il primo senza Weinstein, ormai presenza fissa che sta combattendo la sua battaglia nei tribunali per difendersi dalle accuse di molestie sessuali di molte attrici.

Forse anche per questo motivo, il direttore del festival ha deciso che la presidente di giuria sarà una donna, ovvero Cate Blanchett.  Non è la prima volta che la presidente di giuria del festival è una donna, in quanto altre attrici hanno ricoperto questo ruolo negli anni.

La stessa Cate Blanchett ha risposto in questo modo alla sua nomina: “Sono venuta a Cannes come attrice, come produttrice, per partecipare a serate di gara. Ma mai per godere della cornucopia di film che è questo grande festival”.

Cate Blanchett è vicino alle donne che sono state vittime di abusi e anche per questo il direttore del festival ha insignito lei di questo ruolo. L’attrice è a favore della campagna Time’s up per sostenere le donne che sono state vittime di abusi. 

L’attenzione, come sempre, sarà rivolta ai film. Sono tantissime le pellicole in gara: da Lars von Trier sino all’ultimo di Jean Luc Godard per non parlare di due italiani, quali Matteo Garrone con Dogman e Alba Rohrwacher con Lazzaro felice, una storia di amicizia. Insomma, come ogni anno, la battaglia sarà davvero dura.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Sono davvero curiosa di seguire questa nuova edizione e capire come sarà organizzata. Dopo l'uragano Weinstein, ci si aspetta una edizione ricca di attrici pronte a darsi battaglia per farsi sentire e non farsi schiacciare. Apprezzo moltissimo l'idea di una presidente della giuria donna per far capire ancora meglio il messaggio che questo festival vuole dare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!