Iscriviti

Festival Cannes 2018: il film che svela retroscena su Whitney Houston

Sulla Croisette arriva un film che sicuramente farà discutere. Stiamo parlando di Whitney, che racconta la storia della popstar con retroscena agghiaccianti e torbidi.

Cinema
Pubblicato il 18 maggio 2018, alle ore 15:59

Mi piace
4
0
Festival Cannes 2018: il film che svela retroscena su Whitney Houston

Al Festival di Cannes, in corso in questi giorni, giunge il film Whitney che mostra alcune scene e fatti riguardanti la vita della cantante morta nel 2012 e che svela retroscena davvero inquietanti e preoccupanti. Il docu-film dal titolo Whitney per la regia di Kevin Macdonald rivela particolari davvero inediti riguardo la vita della popstar. La pellicola, presentata fuori concorso al festival, mostra gli episodi più tragici e dolorosi della vita della popstar, compreso l’abuso subito quando era ancora solo una bambina e che sicuramente l’ha segnata per sempre.

Dopo l’estate il film arriverà nelle sale italiane, mentre nei cinema americani sarà possibile vederlo a partire dal 6 luglio. Una pellicola che svela aspetti torbidi e inquietanti, come l’abuso subito da Dee-Dee Warwick, la cugina di Dionne. Una pellicola che scava nel passato difficile mostrando immagini inedite riguardo la sua vita con interviste e testimonianze di chi l’ha conosciuta.

Dalla madre ai fratelli sino al marito al collega Kevin Costner, in Guardia del corpo, tutti svelano il rapporto che avevano instaurato con la cantante con alcune curiosità in merito. L’obiettivo del regista è raccontare, non solo la cantante, ma anche e soprattutto la donna, comprese le sue paure, i suoi fallimenti e tutto ciò che l’ha portata a distruggersi.

Tra gli aspetti più crudi vi è proprio quello dello stupro subito quando era una bambina e raccontato da Mary Jones, l’assistente personale della cantante, la quale non ha mai voluto parlarne per vergogna. “Non ne ha mai parlato perché provava vergogna. “Credeva di aver fatto qualcosa per far pensare alla cugina di volerlo…”. Il fratellastro della cantante, Gary Garland Houston, ha raccontato di avere subìto anche lui abusi quando era piccolo.

Oltre agli abusi, il docu-film svela anche rapporti difficili con persone importanti della sua vita, come il padre, commercialista che le avrebbe rubato del denaro e con il marito Bobby Brown. Non dimentichiamo che anche la figlia della cantante, ovvero Bobbi Kristina è morta nello stesso modo della madre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Che vita difficile ha condotto Whitney Houston! Non oso immaginare quanta sofferenza e solitudine debba avere provato lungo la sua vita portando dentro una esperienza come un abuso di cui non ha mai osato parlare. Non so quanto sia corretto raccontare in un film aspetti così torbidi della sua vita, forse era una pagina che avrebbe dovuto rimanere nel privato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!