Iscriviti

Festival Cannes 2018, grande successo per la pellicola Lazzaro felice di Albra Rohrwacher

Al Festival di Cannes il nuovo film di Alba Rohrwacher dal titolo "Lazzaro Felice", con Nicoletta Braschi nei panni della protagonista, è stato accolto molto bene.

Cinema
Pubblicato il 15 maggio 2018, alle ore 12:26

Mi piace
5
0
Festival Cannes 2018, grande successo per la pellicola Lazzaro felice di Albra Rohrwacher

La Croisette ieri si è infiammata per la presentazione del primo film italiano in concorso. Stiamo parlando di “Lazzaro felice” della regista Alba Rohrwacher accolta con grande successo di pubblico e critica. Lazzaro felice di Alba Rorhwacher è stato accolto in maniera strepitosa con 10 minuti di applausi ed è uno dei film in concorso per aggiudicarsi la Palma d’Oro al Festival di Cannes. La regista, molto emozionata, ha raccontato di avere terminato il film soltanto mercoledì e il festival per lei è una scommessa. Il film è definito da lei stessa, bislacco e libero.

La protagonista della pellicola è Nicoletta Braschi, giunta sulla Croisette, insieme al marito Roberto Benigni, che ieri ha calamitato tutta l’attenzione con il suo modo di fare. La regista ha speso anche parole per Ermanno Olmi, da poco scomparso e che lei chiama il Mastro e al quale avrebbe voluto mostrare il suo film.  “Avevo forte il desiderio di fargli vedere il film e purtroppo non ho fatto in tempo”.

Nella pellicola, l’aspetto religioso ha una parte davvero preponderante, come racconta la stessa regista. “La vicenda di San Francesco è sicuramente uno spunto, come pure un libro per bambini che mi aveva stregato, di Chiara Frugoni, in cui un lupo non mangia il protagonista perché capisce che è buono, così come accade al mio Lazzaro”.

Oltre a Nicoletta Braschi, l’altro protagonista della pellicola è Adriano Tardiolo, al debutto in un film e che è un animo puro, dall’aspetto incantato sul mondo. Lazzaro è una persona concreta, vera, una persona che si fida degli uomini e che ama stare al mondo. E’ una storia che ha radici nel mondo contadino che la regista ci teneva a raccontare.

E’ una sorta di fiaba dove sono presenti sia i personaggi buoni che i cattivi, tra cui spicca appunto la marchesa interpretata da Nicoletta Braschi, la quale ha espresso il suo pensiero in questo modo: “Sono ancora commossa per il film, che mi ha toccato corde profonde, ho cercato di passare al personaggio tutto il disgusto che provavo per lei”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Apprezzo tantissimo la Rohrwacher come attrice, mentre non la conosco come regista e non posso giudicare. La storia di questa pellicola mi sembra molto interessante e carica di buoni sentimenti. Sono molto curiosa di vederla. Nel frattempo, tifiamo per lei e vediamo se riuscirà ad aggiudicarsi l'ambito premio, dato che è stato accolto molto bene.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!