Iscriviti

Dario Argento ha annunciato che tornerà a breve sul set

All'inaugurazione di "Tagli di Luce", avvenuta ieri, il Maestro del brivido ha rivelato i suoi progetti futuri. La mostra propone celebri e inediti scatti di scena realizzati da Franco Bellomo.

Cinema
Pubblicato il 18 marzo 2017, alle ore 01:02

Mi piace
18
0
Dario Argento ha annunciato che tornerà a breve sul set
Pubblicità

Dario Argento in occasione dell’innaugurazione della mostra “Tagli di luce” di Franco Bellomo ha fatto un annuncio: “Tra qualche mese tornerò sul set: ho un progetto, anzi due. Vediamo quello che partirà prima. Ovviamente sempre horror. E sarà qualcosa di nuovo“.

Passeggiando fra le trenta foto di scena scattate sui suoi set più celebri da “Profondo Rosso” a “La terza madre” con una particolare attenzione verso “Suspiria” che ha compiuto 40 anni quest’anno, Argento si è visibilmente emozionato, perdendosi nelle idee immortalate nelle foto.

Gli scatti di Franco Bellomo, celebre fotografo che ha collaborato anche con Monicelli e De Sica, Fellini e Antonioni, ripropongono le grandi pellicole che hanno segnato il cinema non solo nazionale. Franco mi ha seguito in tutte le mie vicissitudini. Anche con molta discrezione, con macchine che non facevano rumore: faceva foto e nessuno se ne accorgeva, e riflettevano perfettamente le scene dei film“.

Il fotografo aggiunge che con Dario si è sempre sentito libero, divertendosi con le sue espressioni impareggiabili mentre dirige, sopratutto nelle scene più efferate.

Al vernissage hanno partecipato numerosi colleghi l’attrice Stefania Casini, protagonista di Suspiria, l’attrice Lara Wendel, che ha recitato in “Tenebre”, Fiore Argento, presente in “Phenomena”, “Trauma” e “Il cartaio”, Mirella D’Angelo, il regista Lamberto Bava, assistente di Argento in “Tenebre”, e con cui ha collaborato per la realizzazione dei suoi “Dèmoni” e “Dèmoni 2 – L’incubo ritorna”.

La mostra propone sei film del Maestro filtrati dall’obbiettivo del fotografo: il capolavoro “Profondo rosso” (1975), “Suspiria” (1977), “Inferno” (1980), “Tenebre” (1982), “Phenomena” (1985), “La terza madre” (2007) foto storiche, inedite, una particolare sezione dedicata ai backstage, con gli scatti fuori scena di Dario con artisti e staff. Franco Bellomo si dice particolarmente legato a “Suspiria” per l’intensità cromatica della pellicola, le foto scattate sul set di Profondo Rosso sono state di più complessa realizzazione, per la luce alternante al buio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Argento è il Maestro, le ultime pellicole sottotono non possono certamente offuscare i capolavori che hanno rivoluzionato il cinema non solo italiano con le tecniche di ripresa, l'uso di soggettive, l'ossessione per i particolari, la fotografia protagonista, la colonna sonora partecipe alla sceneggiatura, attore nel film, le paure dell'anima trasposte in pellicola.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!