Iscriviti

UEFA Champions League: il Real Madrid si impone 2-1 in casa del Bayern Monaco

La seconda semifinale di andata di Champions League vede il trionfo della squadra madrilena, che in rimonta vince per 2-1 e parte in forte vantaggio nella gara di ritorno per ottenere il pass per la finale di Kiev.

Calcio
Pubblicato il 26 aprile 2018, alle ore 13:50

Mi piace
11
0
UEFA Champions League: il Real Madrid si impone 2-1 in casa del Bayern Monaco

Il Real Madrid si impone per 2-1 in casa del Bayern Monaco nella semifinale di andata di Champions League: le Merengues prendono un forte vantaggio in vista della gara di ritorno, in programma a Madrid l’1 maggio.

Il Bayern schiera una formazione super offensiva, con James Rodriguez come centrocampista, con Robben, Muller e Ribery a sostegno del bomber Lewandowski. Subito una tegola per i bavaresi: dopo sei minuti Robben si ferma in campo, problemi muscolari per l’olandese, che costringono Heynckes alla sostituzione con Thiago Alcantara.

Il Real Madrid, invece, schiera un inedito trio in attacco, almeno in Champions, con Lucas Vazquez e Isco ai lati e Cristiano Ronaldo centravanti. Il primo quarto d’ora di sfida è molto equilibrato e succede poco, poi il Real Madrid aumenta i ritmi e prova più volte ad impensierire la difesa dei rossi di Monaco, senza riuscirci.

E’ proprio quando il Real sta giocando al meglio che il Bayern colpisce: azione tutta sulla destra, il difensore Kimmich coglie in controtempo la difesa madrilena, correndo sulla destra verso la porta e scoccando un tiro preciso, ma che trova il portiere Navas colpevole di aver coperto malamente il primo palo: è 1-0. Il Bayern ci riprova più volta e cerca di sfruttare le molte incertezze del portiere costaricense; ma, anche in questo caso, quando il Bayern è più brillante, colpisce a freddo il Real, con i due terzini. Carvajal inventa un assist di testa che taglia tutto il limite dell’area di rigore e Marcelo colpisce splendidamente in diagonale, trafiggendo Ulreich: si va al riposo sull‘1-1.

Il Bayern, nel secondo tempo, subisce ed un grave errore lascia spazio al Real Madrid: Rafinha spara un passaggio senza senso a centrocampo, depredato da Lucas Vazquez che si porta al limite dell’area dei bavaresi, inventa l’assist per Asensio, che colpisce: 2-1 per i bianchi.

A questo punto il Bayern prova varie conclusioni, una delle quali permette a Navas di riscattarsi con un grande intervento d’istinto, mentre il Real prova l’affondo per chiudere il discorso qualificazione, senza riuscirci. Negli ultimi minuti il Real controlla la gara e si porta a casa la vittoria per 2-1.

La prossima settimana sono in programma le gare di ritorno che portano alla finale di Kiev: martedì il Real Madrid ospita il Bayern Monaco, mercoledì la Roma tenterà l’impresa contro il Liverpool.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Il Real Madrid è una squadra studiata proprio per vincere la Champions: seppur in campionato incontri difficoltà, in coppa lo scenario muta radicalmente e gioca con precisione ed affonda al momento giusto gli avversari con tante soluzioni, non solo con Ronaldo, come si è visto ieri: sia i terzini che le ali sono state decisive per il risultato. Il Bayern, invece, non ha avuto molte occasioni, oltre a quella della rete del vantaggio, sfruttando solo parzialmente il suo ottimo potenziale offensivo. E' evidente che il Real appare più forte e parte favorito nella gara di ritorno per conquistare la terza finale di Champions consecutiva.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!